Corsi di AI pratici e personalizzati: la formazione a prova di futuro

Risparmia tempo per creare e-mail, post social con immagini e video d’impatto, idee di business. Prevedi trend di mercato, personalizza offerte, automatizza gestione dei clienti e logistica. Integra la tecnologia del futuro nei tuoi processi lavorativi: segui il nostro percorso e impara a usarla al meglio.

Cosa otterrai con i nostri
Corsi di Intelligenza Artificiale

Corsi studiati sui tuoi bisogni, sempre aggiornati e pronti all'uso

Le nostre formazioni sull'Intelligenza Artificiale (AI) generativa si distinguono per il taglio estremamente pratico e, dopo un'analisi approfondita della tua attività, orientato al tuo business. Ogni contenuto è pensato per rispondere a sfide e opportunità concrete del mercato, per generare valore immediato.

Formazione immersiva,
fondata sull'esperienza di docenti attivi sul campo

Solo la teoria che ti serve, perché fondiamo gli insegnamenti anche su ciò che abbiamo già sperimentato per proporti soluzioni mediante l'integrazione dei tool di AI generativa e Automazione.

Nel nostro corpo docente: Gaetano Biondo, Benedetto Motisi, Piero Rizzo, Alin Bolboaca, Antonio Tasso, Fiorenzo Comini, Matteo Arnaboldi.

Supporto costante, assistenza e valorizzazione

I nostri corsi non si esauriscono nel momento dell'erogazione: la formazione prosegue con un solido sistema di accompagnamento per l'apprendimento continuo. Avrete accesso a risorse e novità esclusive per lo studio autonomo (le stesse che usiamo per il nostro lavoro) e la consulenza dei docenti per approfondire e chiarire dubbi direttamente con un'azione sul campo.

Scegli la formula che fa per te

Puoi valutare la modalità di erogazione del corso sulla base delle tue esigenze logistiche e di budget:

  • A domicilio / aula fisica | PREMIUM

    Ci troviamo presso la tua azienda o in una delle nostre sedi e svolgiamo sessioni e role-play in presenza.

  • Da remoto / aula virtuale | SMART

    Ci ritroviamo in una virtual classroom per riunirci insieme con facilità, ovunque siate. Coinvolgente, con laboratori ed esercizi digitali.

  • Ibrida / presenza + call | MIX

    Il mix che preferisci di lezioni in presenza e a distanza, totalmente on-demand anche nelle modalità di coaching.

In ogni formula, i partecipanti avranno sempre accesso alle analisi svolte e ai materiali condivisi, e potranno decidere se entrare nella community di aggiornamenti ed eventi.

Dove integriamo l'AI: alcuni esempi dei nostri corsi

Social Media, Performance Marketing e Ads, Content Marketing, Sviluppo Web e Grafica, Pubblicità e Comunicazione, Analisi dei Dati, Produttività Aziendale, Economia e Management.

AI per Facebook

Pensate di avere il pieno controllo delle tue strategie di marketing su Facebook? Di conoscere esattamente come targettizzare il pubblico, creare contenuti convincenti e ottimizzare le campagne per ottenere risultati concreti?

Potrebbe essere un’illusione.

Il mondo del marketing digitale è in continua evoluzione e l’intelligenza artificiale sta riscrivendo le regole del gioco. Ma niente paura: il corso “AI per Facebook” fornirà tutti gli strumenti per primeggiare in questa sfida.

I segreti dell’AI per il marketing su Facebook

L’AI può essere paragonata a un abile stratega, capace di analizzare la mente dei potenziali clienti e di offrire loro i contenuti più interessanti e pertinenti. Nel corso, verranno svelati tutti i segreti di questa arte.

Si esploreranno gli algoritmi che regolano il newsfeed di Facebook e si scoprirà come l’AI può aiutare a decifrarli. Si imparerà a utilizzare il machine learning per analizzare il comportamento degli utenti, anticipare i loro desideri e creare campagne di marketing personalizzate che li porteranno ad apprezzare e ricordare il brand.

Una cassetta degli attrezzi per un marketing potenziato dall’AI


Ma la teoria non basta. Verranno forniti strumenti concreti e potenti, basati sull’AI, pronti per essere utilizzati nelle campagne su Facebook.

Si potrà contare su chatbot intelligenti, addestrati per interagire con i clienti in modo personalizzato ed efficace. Si potranno analizzare le performance delle campagne con la precisione di un algoritmo, individuando punti di forza e aree di miglioramento in modo semplice e rapido.

E dulcis in fundo: GPT per Facebook, il copywriter virtuale basato sull’AI, capace di generare testi persuasivi e coinvolgenti, ottimizzati per il pubblico di riferimento. Sarà un alleato prezioso per creare contenuti di impatto che catturano l’attenzione e spingono all’azione.

AI per Instagram

Sai come fare per creare contenuti accattivanti su Instagram che catturino l’attenzione del tuo pubblico e lo facciano innamorare del tuo brand? Come fare per distinguervi in un mare di post e storie e diventare dei veri influencer nel tuo settore?

La risposta è l’intelligenza artificiale.

Con il corso “AI per Instagram” di Linkfloyd, scoprirai come sfruttare il potere dell’AI per portare il tuo marketing visuale a un nuovo livello di eccellenza e creatività.

Svela i segreti dell’algoritmo di Instagram con l’AI

L’AI sarà la tua arma segreta per decifrare i misteri dell’algoritmo di Instagram. Imparerai come utilizzare il machine learning per analizzare i gusti, le preferenze e i comportamenti del tuo pubblico, anticipare i trend e creare contenuti personalizzati che li faranno impazzire.

Scoprirai come l’AI può aiutarti a ottimizzare i tempi di pubblicazione, suggerire gli hashtag più efficaci e persino generare caption accattivanti per i tuoi post. Saprai maneggiare l’algoritmo in modo da far apparire i tuoi contenuti in cima ai feed dei tuoi follower.

Trasforma il tuo smartphone in un assistente di marketing AI


Con gli strumenti giusti, il tuo smartphone diventerà un vero e proprio assistente di marketing potenziato dall’AI. Avrai a disposizione algoritmi avanzati di analisi dei dati per comprendere a fondo le dinamiche del tuo account Instagram e prendere decisioni strategiche basate sui numeri.

Potrai automatizzare i tuoi post con tool intelligenti che vi suggeriscono i momenti migliori per pubblicare, adattandosi alle abitudini del tuo pubblico. E con GPT per Instagram, avrai un copywriter virtuale sempre a tua disposizione, pronto a generare caption, hashtag e persino idee per nuovi post che lasceranno il segno.

AI per LinkedIn

Immagina di poter sfruttare tutto il potenziale di LinkedIn per far crescere la tua rete professionale, generare lead qualificati e affermarti come leader di pensiero nel tuo settore. Con il corso “AI per LinkedIn” di Linkfloyd, questo sogno diventa realtà.

Scoprirai come l’intelligenza artificiale può diventare un alleato strategico per eccellere su LinkedIn, la piattaforma di networking professionale per eccellenza. Imparerai a utilizzare strumenti avanzati di AI per analizzare i dati, ottimizzare il tuo profilo, automatizzare il networking e creare contenuti di alta qualità che vi distingueranno dalla concorrenza.


Decodificare il codice di LinkedIn con l’AI


LinkedIn è molto più di un semplice database di profili professionali. È un ecosistema complesso, governato da algoritmi sofisticati che decidono cosa mostrare a chi e quando. Ma con l’aiuto dell’AI, potrai decifrare questo codice e sfruttarlo a tuo vantaggio.

Imparerai come utilizzare l’intelligenza artificiale per analizzare i dati dei tuoi potenziali clienti e partner, identificare le opportunità più promettenti e personalizzare le tue interazioni in modo mirato. Scoprirai come ottimizzare il tuo profilo LinkedIn per apparire in cima ai risultati di ricerca e attrarre l’attenzione dei decision maker del tuo settore.

Automatizza il networking e la generazione di lead con l’AI

Il networking su LinkedIn può essere dispendioso in termini di tempo ed energie. Ma con gli strumenti giusti basati sull’AI, potrai automatizzare gran parte del processo, risparmiando tempo prezioso da dedicare alle attività a più alto valore aggiunto.

Imparerai a utilizzare chatbot intelligenti per gestire le prime interazioni con i potenziali clienti, fornendo loro informazioni rilevanti e qualificandole in modo automatico. Scoprirai come generare contenuti personalizzati su larga scala grazie a GPT, per nutrire la tua rete con post, articoli e messaggi mirati.

AI per TikTok

TikTok è il social network del momento, il luogo virtuale dove la Generazione Z si incontra, si esprime e detta le tendenze. Ma per avere successo su questa piattaforma in continua evoluzione, non bastano più creatività e autenticità. Serve un alleato potente: l’AI.

Con il corso “AI per TikTok” di Linkfloyd, imparerai a sfruttare tutto il potenziale dell’AI per creare contenuti virali, ottimizzare le tue performance e conquistare il cuore dei giovani utenti di TikTok.

Scopri i segreti dell’algoritmo di TikTok con l’AI

L’algoritmo di TikTok è il regista invisibile che decide quali video mostrare – e a chi -, determinando il successo o l’oblio dei contenuti. Ma con l’aiuto dell’AI, potrai carpire i segreti e utilizzarli a tuo vantaggio.

Imparerai ad analizzare i dati delle tue performance, identificare i trend emergenti e predire quali contenuti avranno più probabilità di diventare virali. Scoprirai come ottimizzare i tempi di pubblicazione, le descrizioni e gli hashtag per massimizzare la visibilità dei tuoi video.

Crea contenuti irresistibili con l’aiuto dell’AI

Su TikTok, la creatività è tutto. Ma anche l’ispirazione più brillante a volte si esaurisce. È qui che entra in gioco l’AI, assistente ideale per la creazione di contenuti originali e accattivanti.

Grazie a tool avanzati come GPT, potrai generare idee sempre nuove per i tuoi video, basate sulle tendenze del momento e sugli interessi del tuo pubblico. Avrai a disposizione strumenti di editing potenziati dall’AI, per creare clip di alta qualità in modo semplice e veloce.

AI per YouTube

YouTube è la piattaforma video per eccellenza, un luogo dove creatività, intrattenimento e marketing si incontrano per dar vita a contenuti capaci di ispirare, informare e coinvolgere milioni di persone. Ma nell’era dell’abbondanza di contenuti, emergere dalla massa e far crescere il proprio canale può sembrare un’impresa non semplice. 

È qui che entra in gioco l’intelligenza artificiale, un aiuto per rivoluzionare il modo in cui creare, ottimizzare e promuovere i i tuoi video su YouTube.

Con il corso “AI per YouTube” di Linkfloyd, scoprirai come sfruttare il potere dell’AI per portare i tuoi contenuti video a un livello superiore, attrarre nuovi spettatori e far esplodere l’engagement sul tuo canale.

Genera idee irresistibili con l’aiuto dell’AI

La creazione di contenuti originali e accattivanti rappresenta la strategia di successo su YouTube. Ma come fare a trovare sempre nuove idee, in grado di stupire e conquistare il tuo pubblico? Con l’intelligenza artificiale, avrai a disposizione un generatore di idee inesauribile e personalizzato.

Grazie a strumenti avanzati come GPT, potrai ottenere suggerimenti per nuovi video basati sulle tendenze del momento, sugli interessi del tuo pubblico e sulle parole chiave più strategiche. Avrai a portata di mano una fonte infinita di spunti creativi, adattati al tuo stile e ai tuoi obiettivi.

Ottimizza ogni aspetto dei tuoi video con l’AI

Su YouTube, ogni dettaglio conta: dal titolo alla miniatura, dalle descrizioni ai sottotitoli. Ma ottimizzare manualmente ogni elemento può essere un lavoro lungo e tedioso. È qui che l’AI ti viene in soccorso, automatizzando e perfezionando il processo di ottimizzazione.

Imparerai a utilizzare algoritmi di analisi del testo e delle immagini per creare titoli e miniature ad alto impatto, capaci di attrarre l’attenzione e invogliare al clic. Scoprirai come utilizzare l’AI per generare descrizioni persuasive e ottimizzate per i motori di ricerca, aumentando la visibilità dei tuoi video.

Automatizza la gestione del canale con l’AI

Gestire un canale YouTube di successo richiede tempo, costanza e dedizione. Ma ci sono molte attività ripetitive che possono essere automatizzate grazie all’AI così da liberare risorse preziose per la creazione di contenuti di qualità.

Imparerai a utilizzare chatbot intelligenti per rispondere ai commenti degli spettatori in modo automatico e personalizzato, forando un rapporto di fiducia con il tuo pubblico. Scoprirai come analizzare i dati del tuo canale con algoritmi predittivi, per ottimizzare le strategie di pubblicazione e promozione.

AI per Twitter/X/Discord/Reddit

Twitter, X, Discord, Reddit sono piattaforme diverse, ma accomunate da un elemento chiave: sono luoghi virtuali dove le persone si incontrano, interagiscono, condividono idee e opinioni. Contesti in cui la tua azienda ha l’opportunità di farsi conoscere, di instaurare relazioni autentiche con il pubblico, di affermarsi come leader di pensiero nel proprio settore.

Ma in un mondo saturo di informazioni riusciure a emergere e catturare l’attenzione degli utenti può sembrare una sfida difficile per molti. È qui che entra in gioco l’AI, il tuo alleato strategico per elevare la tua comunicazione sui social media a un nuovo livello di efficacia e rilevanza.

Con il corso “AI per Twitter/X/Discord/Reddit” di Linkfloyd, scoprirai come sfruttare il potere dell’AI per creare contenuti coinvolgenti, automatizzare le interazioni, analizzare i dati e massimizzare l’impatto della tua presenza su queste piattaforme chiave.

Crea contenuti che catturano l’attenzione con l’aiuto dell’AI

In un feed affollato di post e tweet, distinguersi e attirare l’interesse degli utenti è fondamentale. Ma come fare a creare contenuti sempre nuovi, originali e rilevanti per il tuo pubblico? Con l’AI, avrai a disposizione un generatore di idee e un assistente di scrittura personale.

Grazie a strumenti avanzati come GPT, potrai ottenere suggerimenti per post, tweet e messaggi basati sulle tendenze del momento, sugli interessi del tuo target e sullo stile comunicativo della tua azienda. Avrai a portata di mano una fonte inesauribile di spunti creativi e di testi ottimizzati, pronti per essere condivisi e per suscitare l’engagement degli utenti.

Automatizza le interazioni e la moderazione con l’AI

Rispondere ai commenti, moderare le discussioni, tenere viva la conversazione con gli utenti: gestire la comunicazione sui social media è un lavoro a tempo pieno. Con l’AI potrai automatizzare gran parte di queste attività e risparmiare tempo prezioso, assicurando un’interazione sempre puntuale e pertinente.

Imparerai a sviluppare chatbot personalizzati, sempre in grado di rispondere alle domande più frequenti degli utenti e di fornire assistenza in tempo reale. Scoprirai come implementare algoritmi di moderazione automatica, per mantenere le tue community sicure e costruttive. E vedrai come l’AI può aiutarvi a identificare le opportunità di interazione più rilevanti, per concentrare i tuoi sforzi dove possono avere il maggiore impatto.

Analizza i dati e i trend con l’AI per strategie data-driven

I social media generano una quantità immensa di dati sul comportamento degli utenti, sulle loro preferenze, sulle tendenze emergenti. Ma trasformare questo tesoro di informazioni in insight actionable può essere un’impresa ardua. È qui che l’AI si rivela un alleato indispensabile.

Grazie a strumenti di analisi potenziati dall’AI, potrai monitorare in tempo reale le metriche chiave delle tue performance sui social, identificare i contenuti di maggior successo e le aree di miglioramento. Potrai utilizzare algoritmi predittivi per anticipare i trend futuri e adattare le tue strategie di conseguenza. E potrai ottenere una comprensione profonda del tuo pubblico, per creare contenuti e campagne sempre più mirati e rilevanti.

AI per Pinterest

Pinterest rappresenta un potente strumento di marketing, che permette alle aziende di raccontare la propria storia, di coinvolgere il pubblico e di guidarlo verso l’azione desiderata, che si tratti di una vendita, di una richiesta di informazioni o di una visita al sito web.

Ma in un mare di immagini e pin, come fare a distinguersi, a catturare l’attenzione degli utenti e a trasformare la propria presenza su Pinterest in un vero motore di crescita per il business? La risposta è l’AI, la tua alleata strategica per ottimizzare ogni aspetto della tua strategia su questa piattaforma.

Con il corso “AI per Pinterest” di Linkfloyd, scoprirai come sfruttare il potere dell’AI per creare contenuti visivi accattivanti, personalizzare le campagne pubblicitarie, analizzare i dati e, in definitiva, massimizzare il ROI dei tuoi sforzi su Pinterest.

Crea pin irresistibili con l’aiuto dell’AI

Su Pinterest, l’impatto visivo è tutto. Ma creare immagini e grafiche in grado di catturare l’attenzione e suscitare l’interesse degli utenti può essere una sfida costante. È qui che entra in gioco l’AI, il tuo assistente creativo sempre a disposizione.

Grazie a strumenti avanzati di generazione e ottimizzazione delle immagini basati sull’AI, potrai creare pin accattivanti e pertinenti in modo rapido ed efficiente. Potrai ottenere suggerimenti su layout, colori e stili in linea con le tendenze del momento e con le preferenze del tuo pubblico. E potrai personalizzare i tuoi contenuti visivi per adattarli ai gusti e agli interessi di specifici segmenti di utenti.

Ottimizza le tue campagne con l’AI

Pinterest offre potenti strumenti pubblicitari per raggiungere il pubblico giusto con il messaggio giusto al momento giusto. Ma impostare e gestire campagne efficaci richiede tempo, competenze e una continua attività di monitoraggio e ottimizzazione. È qui che l’AI può fare la differenza, automatizzando e semplificando il processo.

Potrai imparare a utilizzare algoritmi di targeting basati sull’AI per identificare i segmenti di pubblico più rilevanti e ricettivi per la tua azienda. Scoprirai come l’AI può aiutarvi a ottimizzare i tuoi annunci in tempo reale, adattando il messaggio, la creatività e l’offerta in base alle performance. E vedrai come l’automazione intelligente può semplificare la gestione delle tue campagne, liberando risorse preziose per concentrarci sull’aspetto strategico.

Prendere decisioni data-driven con l’AI

Pinterest genera una grande mole di dati sui comportamenti, le preferenze e le interazioni degli utenti. Ma trasformare questi dati grezzi in insight actionable può essere un compito arduo. È qui che l’AI si rivela una risorsa indispensabile per prendere decisioni informate e basate sui dati.

Grazie a strumenti di analisi potenziati dall’AI, potrai monitorare in tempo reale le metriche chiave delle tue performance su Pinterest, identificare i contenuti di maggior successo e le aree di miglioramento. Potrai utilizzare modelli predittivi per anticipare i trend futuri e adattare le tue strategie di conseguenza. E potrai ottenere una visione a 360 gradi del tuo pubblico, per creare esperienze sempre più personalizzate e coinvolgenti.

AI per Google My Business

Google My Business è una potente piattaforma che può fare la differenza tra essere trovati o essere invisibili per i potenziali clienti che cercano servizi come i tuoi nella loro zona. Uno strumento che, se utilizzato in modo strategico e con l’aiuto dell’AI, può diventare un vero e proprio generatore di lead e di crescita per il tuo business locale.

Con il corso “AI per Google My Business” di Linkfloyd, scoprirai come sfruttare il potere dell’AI per ottimizzare ogni aspetto della tua presenza su questa piattaforma, dalla creazione del profilo alla gestione delle recensioni, dall’analisi dei dati all’automazione dei processi.

Ottimizza il tuo profilo con l’aiuto dell’AI

Il tuo profilo Google My Business è il biglietto da visita digitale della tua azienda, il primo punto di contatto con i potenziali clienti che vi cercano online. Ma come fare a creare un profilo completo, accattivante e ottimizzato per la visibilità nelle ricerche locali? L’AI ha la risposta.

Grazie a strumenti avanzati di analisi semantica e di generazione del testo basati sull’AI, potrai creare descrizioni persuasive e ricche di parole chiave rilevanti per il tuo business. E ottenere suggerimenti su categorie, attributi e immagini da includere per massimizzare l’appeal del tuo profilo. E potrai monitorare e adattare costantemente la tua presenza per rimanere sempre in cima ai risultati di ricerca.

Gestire le recensioni in modo proattivo con l’AI

Le recensioni sono uno dei fattori più importanti per il successo su Google My Business. Non solo influenzano la decisione d’acquisto dei potenziali clienti, ma hanno anche un impatto diretto sul tuo ranking nelle ricerche locali. Gestire le recensioni, però, può essere un’attività time-consuming e delicata. È qui che l’AI può fare la differenza.

Potrai imparare a utilizzare algoritmi di sentiment analysis per monitorare in tempo reale le recensioni e identificare quelle più critiche o urgenti. Scoprirai come automatizzare il processo di risposta con chatbot e modelli di linguaggio naturale, per fornire un feedback rapido e pertinente a ogni recensore. E vedrai come l’AI può aiutarvi a ricavare insight preziosi dalle recensioni, per migliorare costantemente la tua offerta e la tua reputazione online.

Prendi decisioni data-driven con l’AI

Google My Business genera una mole di dati sulle interazioni, le visualizzazioni e le azioni degli utenti sul tuo profilo. Ma interpretare questi dati e trarne indicazioni strategiche può essere una sfida. È qui che l’AI diventa il tuo alleato più prezioso.

Grazie a strumenti di analisi avanzata basati sull’AI, potrai monitorare in tempo reale le metriche chiave della tua performance su Google My Business, identificare i punti di forza e le aree di miglioramento. Potrai utilizzare modelli predittivi per anticipare i trend futuri e allocare le risorse in modo più efficiente. E potrai ottenere una visione a 360 gradi del comportamento e delle preferenze dei tuoi clienti locali, per prendere decisioni sempre più informate e mirate.

AI per Community Management

Le community online sono luoghi virtuali dove persone con interessi, passioni o esigenze comuni si incontrano, interagiscono e creano relazioni. Per le aziende, le community rappresentano un’opportunità unica per connettersi con il proprio pubblico, comprenderne i bisogni, offrire supporto e costruire una base di clienti fedeli e appassionati.

Ma gestire una community online può essere un compito complesso e time-consuming, che richiede strategia, empatia e una presenza costante. Ed è qui che entra in gioco l’AI, la tua alleata per portare il community management a un nuovo livello di efficienza e di efficacia.

Con il corso “AI per il Community Management” di Linkfloyd, scoprirai come sfruttare il potere dell’AI per ottimizzare ogni aspetto della gestione della tua community, dall’ascolto dei membri all’engagement, dalla moderazione dei contenuti all’analisi dei dati.

Ascolta e comprendi la tua community con l’AI

L’ascolto è il primo passo per un community management di successo. Ma con l’aumento costante del volume e della velocità delle conversazioni online, tenere traccia di tutti i feedback, le menzioni e le interazioni può essere un’impresa titanica. È qui che l’AI può fare la differenza.

Grazie a strumenti avanzati di social listening basati sull’AI, potrai monitorare in tempo reale le conversazioni relative al tuo brand, ai tuoi prodotti o al tuo settore. Potrai identificare i topic più discussi, i sentiment prevalenti e le opportunità di engagement. E potrai ottenere insight preziosi sui bisogni, le aspettative e le percezioni della tua community, per adattare costantemente la tua strategia.

Coinvolgi e supporta i membri con l’aiuto dell’AI

L’engagement e il supporto sono il cuore del community management. Ma come fare a fornire un’assistenza rapida, pertinente e personalizzata a ogni singolo membro? L’AI ha la risposta.

Imparerai a sviluppare chatbot intelligenti, in grado di rispondere alle domande più frequenti dei membri e di guidarli verso le risorse più adatte. Scoprirai come automatizzare i processi di onboarding e di moderazione, per garantire un’esperienza fluida e sicura a tutti. E vedrai come l’AI può aiutarvi a identificare i membri più attivi e influenti, per coinvolgerli in iniziative speciali e farli diventare ambassador del tuo brand.

Modera i contenuti in modo efficiente con l’AI

La moderazione dei contenuti è un aspetto critico per mantenere la tua community un luogo sicuro, rispettoso e in linea con i tuoi valori. Ma con l’aumento del volume di interazioni, moderare manualmente ogni post o commento può diventare un compito impossibile. È qui che l’AI si rivela un alleato indispensabile.

Grazie a strumenti di moderazione automatica basati sull’AI, potrai filtrare in modo efficiente i contenuti inappropriati, offensivi o spam. Potrai impostare regole personalizzate basate sulle tue linee guida e sui tuoi termini di servizio. E liberare risorse preziose per concentrarvi sulle interazioni più significative e sulle opportunità di costruzione della community.

AI per Meta Ads

Le pubblicità su Facebook – ora parte di Meta Ads – sono uno strumento potentissimo per raggiungere il tuo pubblico, aumentare la visibilità del tuo brand e guidare conversioni e vendite. Ma con l’aumento della concorrenza – e la complessità sempre maggiore della piattaforma – emergere e ottenere risultati concreti può sembrare una sfida non alla portata di tutti.

Con l’aiuto dell’AI avrai al tuo fianco un alleato segreto per portare le tue campagne Facebook a un nuovo livello di efficacia e di efficienza. 

Con il corso “AI per Meta Ads” di Linkfloyd, scoprirai come sfruttare il potere dell’AI per ottimizzare ogni aspetto delle tue pubblicità su Facebook: target, offerta, creatività e budget.

Raggiungi il pubblico perfetto con l’AI

Il successo di una campagna Facebook dipende innanzitutto dalla capacità di raggiungere le persone giuste, quelle più propense a interagire con il tuo brand e a compiere l’azione desiderata. Ma identificare e targettizzare il pubblico ideale può essere un processo lungo e dispendioso. È qui che l’AI fa la differenza.

Grazie ad algoritmi avanzati di analisi dei dati e di apprendimento automatico, potrai segmentare il tuo pubblico in modo granulare, basandoti su caratteristiche demografiche, interessi, comportamenti e affinità. Potrai scoprire nuovi segmenti ad alto potenziale, simili ai tuoi clienti migliori. E potrai personalizzare il messaggio e l’offerta per ogni gruppo, massimizzando la rilevanza e l’impatto delle tue pubblicità.

Crea pubblicità irresistibili con l’aiuto dell’AI

Su Facebook – ricorda sempre – la creatività è il carburante per far decollare le campagne. Ideare e realizzare pubblicità accattivanti, persuasive e memorabili, però, richiede tempo, risorse e una buona dose di intuito. È qui che l’AI diventa il tuo braccio destro creativo.

Imparerai a utilizzare strumenti di generazione di testi e immagini basati sull’AI per creare varianti di annunci in modo rapido ed efficiente. Potrai testare combinazioni diverse di headline, descrizioni e visual per identificare quelle più performanti. E potrai personalizzare la creatività per ogni segmento di pubblico, aumentando la risonanza e la conversione delle tue pubblicità.

Ottimizza le tue campagne in tempo reale con l’AI

Su Facebook, le campagne non sono un “set it and forget it”. Per massimizzare il ROI è necessario monitorare costantemente le performance, apportare modifiche in tempo reale e allocare il budget in modo dinamico. Ma gestire manualmente questo processo può essere un incubo logistico. È qui che l’AI vi viene in soccorso.

Grazie a strumenti di automazione e ottimizzazione basati sull’AI, potrai monitorare in tempo reale i KPI delle tue campagne, identificare i punti di forza e le aree di miglioramento. Potrai apportare modifiche istantanee a targeting, offerta e creatività in base ai dati. E potrai allocare il budget in modo intelligente tra le varie campagne e i vari segmenti, massimizzando il ritorno sull’investimento.

AI per Google Ads Search/E-mail

Google Ads Search e l’E-mail Marketing sono due pilastri fondamentali del digital marketing moderno. Da un lato, Google Ads vi permette di intercettare i potenziali clienti nel momento esatto in cui stanno cercando prodotti o servizi come i tuoi. Dall’altro, l’E-mail Marketing vi consente di coltivare relazioni durature con il tuo pubblico, offrendo contenuti di valore e promozioni personalizzate.

Ma emergere nel panorama digitale e ottenere risultati significativi con questi canali può sembrare un’impresa ardua. È qui che entra in gioco l’AI, il tuo alleato strategico per portare le tua campagne Google Ads e le tua strategie di E-mail Marketing a un nuovo livello di performance e di efficienza.

Con il corso “AI per Google Ads Search/E-mail” di Linkfloyd, scoprirai come sfruttare il potere dell’AI per ottimizzare ogni aspetto delle tua campagne, dalla ricerca delle parole chiave all’offerta, dalla segmentazione del pubblico alla personalizzazione dei contenuti.

Domina le SERP con Google Ads e l’AI

Le aste di Google Ads sono il manifesto della concorrenza, dove ogni posizione conta. Ma individuare le parole chiave più rilevanti, definire le offerte ottimali e creare annunci persuasivi richiede tempo, risorse e una buona dose di esperienza. È qui che l’AI diventa il tuo asso nella manica.

Grazie ad algoritmi avanzati di analisi semantica e di intent detection, potrai identificare le keyword più promettenti per il tuo business, quelle che non solo generano traffico, ma che convertono. Potrai utilizzare modelli di ottimizzazione basati sull’AI per definire le offerte ideali per ogni keyword, massimizzando il ROI. E potrai sfruttare strumenti di generazione di testi per creare annunci accattivanti e persuasivi, ottimizzati per le SERP e per il tuo pubblico.

Personalizza ogni interazione con l’E-mail Marketing e l’AI

L’E-mail è uno dei canali più potenti per costruire relazioni one-to-one con il tuo pubblico. Ma con l’aumento del volume di messaggi nelle caselle di posta, catturare l’attenzione e suscitare l’interesse dei destinatari può essere una sfida. È qui che l’AI si rivela un alleato indispensabile.

Potrai imparare a utilizzare algoritmi di segmentazione avanzata per suddividere il tuo database in micro-gruppi basati su caratteristiche, interessi e comportamenti comuni. Potrai creare contenuti dinamici e personalizzati per ogni segmento, aumentando la rilevanza e l’engagement delle tua e-mail. E potrai automatizzare i flussi di comunicazione, inviando il messaggio giusto al momento giusto, in base al comportamento e alle preferenze di ogni singolo utente.

Automatizzare e ottimizzare con gli strumenti giusti e l’AI

Ma per sfruttare appieno il potenziale dell’AI nelle tue campagne Google Ads e nelle tue strategie di E-mail Marketing, hai bisogno degli strumenti giusti. Nel corso “AI per Google Ads Search/E-mail” di Linkfloyd, potrai imparare a padroneggiare le piattaforme più avanzate e gli strumenti più innovativi del settore.

Da Google Ads a Google Analytics, da Mailchimp a SendGrid, avrai a disposizione un arsenale di tool potenti per creare, gestire, monitorare e ottimizzare le tue campagne. E con l’aiuto di GPT, potrai sviluppare strumenti personalizzati – come chatbot avanzati, generatori di contenuti e modelli predittivi – per automatizzare i processi, migliorare l’efficienza e potenziare i risultati.

AI per Google Ads Display/GDN

La pubblicità display è un elemento chiave del digital marketing, che vi permette di raggiungere il tuo pubblico con messaggi visivi accattivanti, nel momento in cui stanno navigando sui loro siti preferiti o utilizzando le loro app. Google Ads Display, in particolare, vi offre l’opportunità di sfruttare la vasta rete di Google per promuovere il tuo brand, i tuoi prodotti o i tuoi servizi con annunci grafici, video e interattivi.

Ma in un panorama pubblicitario sempre più affollato catturare l’attenzione degli utenti, generare clic e conversioni con le campagne display può sembrare una sfida difficile. È qui che entra in gioco l’AI, il tuo alleato strategico per portare le tue campagne Google Ads Display a un nuovo livello di efficacia e di efficienza.

Con il corso “AI per Google Ads Display” di Linkfloyd, scoprirai come sfruttare il potere dell’AI per ottimizzare ogni aspetto delle tue campagne display, dalla creazione degli annunci al targeting, dall’offerta al posizionamento.

Crea annunci display che catturano l’attenzione con l’AI

Il successo di una campagna display dipende innanzitutto dalla capacità di creare annunci accattivanti e che possano spiccare nella miriade di contenuti presenti sui siti e nelle app. Ma ideare e realizzare creatività ad alto impatto richiede tempo, risorse e una buona dose di talento grafico. È qui che l’AI diventa il tuo braccio destro creativo.

Grazie a strumenti avanzati di generazione di immagini e di design basati sull’AI, potrai creare varianti di annunci display in modo rapido ed efficiente, senza bisogno di competenze grafiche specifiche. potrai testare combinazioni diverse di visual, testi e call-to-action per identificare quelle più performanti. E potrai personalizzare la creatività per ogni segmento di pubblico, aumentando la rilevanza e l’engagement dei tuoi annunci.

Raggiungi il pubblico perfetto con il targeting AI-driven

Ma anche l’annuncio display più bello del mondo è inutile se non raggiunge le persone giuste, nel momento giusto. Ed è qui che le capacità di targeting di Google Ads Display fanno la differenza. Ma impostare manualmente tutti i parametri di targeting e esclusione può essere un processo lungo. Ma c’è ancora l’AI che ti viene in soccorso.

Potrai imparare a utilizzare algoritmi di apprendimento automatico per analizzare i dati dei tuoi clienti ideali e creare audience simili, ad alta propensione all’acquisto. Potrai sfruttare modelli predittivi per identificare i siti e le app più performanti per i tuoi annunci. E potrai automatizzare il processo di offerta, lasciando che l’AI definisca il prezzo ottimale per ogni impression, in base agli obiettivi della tua campagna.

Ottimizza le tue campagne in tempo reale con l’AI

Ma le campagne display non sono un “set it and forget it”. Per massimizzare il ROI è necessario monitorare costantemente le performance, apportare modifiche in tempo reale e allocare il budget in modo dinamico. Ma gestire manualmente questo processo può essere un incubo logistico. È qui che l’AI si rivela un alleato indispensabile.

Grazie a strumenti di automazione e ottimizzazione basati sull’AI, potrai monitorare in tempo reale i KPI delle tue campagne display, identificare i formati e i posizionamenti più performanti e le aree di miglioramento. Potrai apportare modifiche istantanee a targeting, offerta e creatività in base ai dati. E potrai allocare il budget in modo intelligente tra i vari gruppi di annunci, massimizzando il ritorno sull’investimento.

AI per YouTube Ads

YouTube è una delle piattaforme video più amate al mondo, ma può anche essere uno strumento pubblicitario incredibilmente potente. Con oltre 2 miliardi di utenti attivi al mese e un’audience iper-segmentata, YouTube Ads vi offre l’opportunità di raggiungere il tuo pubblico ideale con messaggi video coinvolgenti e memorabili, nel momento in cui sono più ricettivi e propensi all’azione.

Ma in un mare di contenuti video in costante crescita, emergere e catturare l’attenzione degli spettatori con le tue pubblicità può sembrare una sfida insormontabile. È qui che entra in gioco l’intelligenza artificiale, il tuo alleato strategico per portare le tue campagne YouTube Ads a un nuovo livello di efficacia e di performance.

Con il corso “AI per YouTube Ads” di Linkfloyd, scoprirai come sfruttare il potere dell’AI per ottimizzare ogni aspetto delle tue campagne video, dalla creazione degli annunci al targeting, dalla pianificazione al monitoraggio dei risultati.

Crea annunci video che ipnotizzano il tuo pubblico con l’AI

Il successo di una campagna YouTube Ads dipende innanzitutto dalla capacità di creare annunci video accattivanti, emotivamente coinvolgenti e in grado di suscitare l’azione desiderata. Ma ideare e realizzare video ad alto impatto richiede tempo, risorse e competenze specifiche. È qui che l’intelligenza artificiale diventa il tuo regista e produttore virtuale.

Grazie a strumenti avanzati di generazione di script e di montaggio video basati sull’AI, potrai creare varianti di annunci in modo rapido ed efficiente, senza bisogno di un team di produzione dedicato. Potrai testare combinazioni diverse di storie, immagini e call-to-action per identificare quelle più performanti. E potrai personalizzare i tuoi annunci per ogni segmento di pubblico, aumentando la rilevanza e l’engagement.

Raggiungi il pubblico perfetto con il targeting AI-driven

Ma anche l’annuncio video più bello del mondo è inutile se non raggiunge le persone giuste, nel momento giusto e nel contesto giusto. Ed è qui che le capacità di targeting di YouTube Ads fanno la differenza. Ma impostare manualmente tutti i parametri di targeting può essere un processo lungo e complesso. È qui che l’AI ti viene in soccorso.

Imparerai a utilizzare algoritmi di apprendimento automatico per analizzare i dati dei tuoi spettatori ideali e creare audience simili, ad alta propensione all’azione. E sfruttare modelli predittivi per identificare i posizionamenti e i formati più performanti per i tuoi annunci. Inoltre, potrai automatizzare il processo di offerta e lasciare che l’AI definisca il prezzo ottimale per ogni view, in base agli obiettivi della tua campagna.

Ottimizza e scala le tue campagne in tempo reale con l’AI

Ma le campagne YouTube Ads non sono un “one-and-done”. Per massimizzare il ROI diventa necessario monitorare costantemente le performance, apportare modifiche in tempo reale e allocare il budget in modo dinamico. Ma gestire manualmente questo processo può essere una complicazione logistica, specialmente quando si hanno decine o centinaia di campagne attive. È qui che l’intelligenza artificiale si rivela un alleato indispensabile.

Grazie a strumenti di automazione e ottimizzazione basati sull’AI, potrai monitorare in tempo reale i KPI delle tue campagne video, identificare i formati e i segmenti più performanti e le aree di miglioramento. potrai apportare modifiche istantanee a targeting, offerta e creatività in base ai dati. E potrai scalare il tuo successo, allocando il budget in modo intelligente sui video e le campagne che generano il maggior ritorno.

AI per LinkedIn Ads

LinkedIn non è solo la più grande piattaforma professionale al mondo, ma anche uno strumento pubblicitario incredibilmente potente per il B2B marketing. Con oltre 700 milioni di utenti – tra cui decision maker, influencer e prospect di alto valore – LinkedIn Ads vi offre l’opportunità di raggiungere il tuo pubblico ideale con messaggi mirati, nel contesto più rilevante e propizio all’azione.

Ma in un panorama pubblicitario sempre più competitivo e sofisticato, emergere e generare risultati concreti con le tue campagne LinkedIn Ads può sembrare una sfida titanica. È qui che entra in gioco l’AI, il tuo alleato strategico per portare il tuo B2B marketing su LinkedIn a un nuovo livello di precisione e di performance.

Con il corso “AI per LinkedIn Ads” di Linkfloyd, scoprirai come sfruttare il potere dell’AI per ottimizzare ogni aspetto delle tue campagne: targeting, creatività, offerta e nurturing dei lead.

Raggiungi il pubblico B2B perfetto con il targeting AI-driven

Il successo di una campagna LinkedIn Ads dipende, innanzitutto, dalla capacità di raggiungere le persone giuste, cioè quelle più propense a interessarsi alla tua offerta e a intraprendere il percorso d’acquisto. Ma identificare e segmentare il pubblico B2B ideale può essere un processo complesso, occorrono dati, intuito e continui aggiustamenti. È qui che l’AI fa la differenza.

Grazie ad algoritmi avanzati di analisi dei dati e di apprendimento automatico, potrai sfruttare appieno le opzioni di targeting granulare di LinkedIn, basate su caratteristiche demografiche, professionali e comportamentali. Potrai identificare iSegmentI ad alto valore, simili ai tuoi clienti migliori, e creare audience personalizzate. E potrai utilizzare modelli predittivi per anticipare i bisogni e i comportamenti dei tuoi prospect, servendo loro il messaggio giusto al momento giusto.

Crea annunci B2B memorabili con l’aiuto dell’AI

Su LinkedIn, la competizione per l’attenzione degli utenti è agguerrita. Per distinguersi e suscitare interesse, i tuoi annunci devono essere non solo rilevanti, ma anche creativi, coinvolgenti e in linea con il tono professionale della piattaforma. Ideare e realizzare campagne B2B ad alto impatto, però, richiede tempo, risorse e una buona dose di esperienza. Ecco che l’AI può diventare il tuo copilota creativo.

Potrai imparare a utilizzare strumenti di generazione di testi e immagini basati sull’AI per creare varianti di annunci in modo rapido ed efficiente, pur mantenendo coerenza di brand e di messaging. Potrai ottimizzare i tuoi annunci per il formato e il posizionamento, testando combinazioni diverse di headline, descrizioni e call-to-action per identificare quelle più performanti. E potrai personalizzare la creatività per ogni segmento di pubblico, aumentando la risonanza e la conversione.

Trasformare i lead in clienti con il lead nurturing AI-powered 

Ma generare lead di qualità con LinkedIn Ads è solo l’inizio del percorso. Per trasformare questi contatti in opportunità concrete e in clienti fedeli diventa necessario coltivarli nel tempo con contenuti di valore, interazioni personalizzate e offerte pertinenti. Ma gestire manualmente questo processo di lead nurturing può essere un’impresa complicata, specialmente su larga scala. È qui che l’AI si rivela un alleato indispensabile.

 

Grazie a strumenti di automazione del marketing basati sull’AI, potrai impostare flussi di nurturing personalizzati per ogni lead, in base al suo profilo, al suo comportamento e al suo stadio nel funnel di acquisto. Sarà possibile utilizzare chatbot intelligenti per interagire con i prospect in modo proattivo, fornendo informazioni rilevanti e qualificando il loro interesse. E potrai analizzare in tempo reale i dati di engagement e di conversione, per ottimizzare continuamente le tue strategie di nurturing.

AI per TikTok Ads

TikTok non è solo l’app del momento, ma un vero e proprio fenomeno culturale che sta ridefinendo il modo in cui le persone – soprattutto i più giovani – consumano e creano contenuti. Con oltre 1 miliardo di utenti attivi al mese – di cui il 60% appartenente alla Generazione Z – TikTok rappresenta un’opportunità straordinaria per i brand di connettersi con un pubblico altamente coinvolto, creativo e influente.

Ma in un feed frenetico di video da 15 secondi, emergere e catturare l’attenzione degli utenti con le tue pubblicità può sembrare una sfida impossibile. È qui che entra in gioco l’AI, il tuo alleato strategico per portare le tue campagne TikTok Ads a un nuovo livello di creatività, di rilevanza e di performance.

Con il corso “AI per TikTok Ads” di Linkfloyd, scoprirai come sfruttare il potere dell’AI per ottimizzare ogni aspetto delle tue campagne, dalla creazione dei contenuti al targeting, dall’analisi dei dati all’automazione delle interazioni.

Crea video irresistibili con l’aiuto dell’AI

Su TikTok, il contenuto è tutto. Ma non va bene un qualsiasi contenuto: per catturare l’attenzione e suscitare l’engagement degli utenti, i tuoi video devono essere originali, autentici, emozionanti e in linea con le ultime tendenze della piattaforma. Ma ideare e realizzare contenuti di questo tipo richiede tempo, creatività e una profonda conoscenza del linguaggio di TikTok. È qui che l’AI diventa il tuo assistente creativo personale.

Grazie a strumenti avanzati di generazione di idee e di montaggio video basati sull’AI, potrai creare contenuti accattivanti in modo rapido ed efficiente, anche senza essere esperti di editing. Potrai analizzare i trend del momento e generare concept originali per i tuoi video. E potrai personalizzare i tuoi contenuti per ogni segmento di pubblico, utilizzando elementi visivi, sonori e testuali in linea con i loro gusti e interessi.

Raggiungete il pubblico giusto con il targeting AI-driven

Ma anche il video più bello e coinvolgente del mondo è inutile se non raggiunge le persone giuste. Ed è qui che le capacità di targeting di TikTok Ads, potenziate dall’AI, fanno la differenza. Ma impostare manualmente tutti i parametri di targeting e testare tutte le combinazioni possibili può essere un processo lungo e dispendioso. È qui che l’AI vi viene in soccorso.

Potrai imparare a utilizzare algoritmi di apprendimento automatico per analizzare i dati dei tuoi utenti ideali e creare audience simili, ad alta propensione all’interazione e alla conversione. potrai sfruttare modelli predittivi per identificare i momenti e i contesti più opportuni per mostrare le tue pubblicità. E potrai automatizzare il processo di bid optimization, lasciando che l’AI definisca il prezzo ottimale per ogni impression, in base agli obiettivi della tua campagna.

Automatizzate le interazioni e l’analisi dei dati con l’AI

Ma le campagne TikTok Ads non si esauriscono con la pubblicazione dei video. Per massimizzare l’engagement e la conversione diventa necessario interagire con gli utenti, rispondere ai loro commenti, analizzare i dati e ottimizzare continuamente la strategia. Ma gestire manualmente queste attività può essere un lavoro immane, specialmente su larga scala. È qui che l’AI si rivela un alleato prezioso.

Grazie a strumenti di automazione basati sull’AI, potrai impostare risposte automatiche ai commenti, filtrando quelli più rilevanti e indirizzando gli utenti verso le azioni desiderate. potrai utilizzare modelli di sentiment analysis per monitorare in tempo reale le reazioni e le opinioni degli utenti sui tuoi contenuti. E potrai accedere a dashboard personalizzate che vi forniscono insights actionable sulle performance delle tue campagne, permettendovi di prendere decisioni data-driven per ottimizzare i risultati.

AI per Twitter/X/Discord/Reddit Ads

Twitter/X, Discord e Reddit sono tre piattaforme uniche e potenti, ciascuna con la sua community, le sue dinamiche e le sue opportunità per il marketing. Twitter/X è il luogo dove si generano trend, si discute di attualità e si costruisce il proprio personal brand. Discord è il ritrovo delle comunità online più appassionate, dove si creano relazioni profonde attorno a interessi condivisi. E Reddit è il forum globale dove si scambiano opinioni, si cercano consigli e si scoprono nuove idee.

Ma in un panorama digitale sempre più affollato e frammentato, emergere e generare risultati concreti su queste piattaforme può sembrare una sfida impossibile. È qui che entra in gioco l’AI, il tuo alleato strategico per portare le tue campagne pubblicitarie su Twitter/X, Discord e Reddit a un nuovo livello di efficacia e di performance.

Con il corso “AI per Twitter/X, Discord e Reddit Ads” di Linkfloyd, potrai scoprire come sfruttare il potere dell’AI per ottimizzare ogni aspetto delle tue campagne, dalla segmentazione del pubblico alla personalizzazione dei messaggi, dall’automazione delle interazioni all’analisi dei dati.

Raggiungi il pubblico giusto con la segmentazione AI-driven

Il successo di una campagna pubblicitaria su queste piattaforme dipende innanzitutto dalla capacità di raggiungere le persone giuste, quelle più in linea con il tuo brand e più propense a interagire con i tuoi messaggi. Ma identificare e targettizzare il pubblico ideale può essere un processo lungo e dispendioso, specialmente considerando le diverse caratteristiche demografiche, psicografiche e comportamentali di ogni community. È qui che l’AI fa la differenza.

Grazie ad algoritmi avanzati di analisi dei dati e di apprendimento automatico, potrai segmentare il tuo pubblico in modo granulare, puntando su molteplici variabili come interessi, opinioni, linguaggio utilizzato e pattern di interazione. Potrai identificare i micro-influencer e gli opinion leader più rilevanti per il tuo brand e coinvolgerli in modo mirato. Inoltre, personalizzare i tuoi messaggi per ogni segmento, aumentando la rilevanza e l’impatto delle tue campagne.

Automatizzare le interazioni e la gestione delle campagne con l’AI

Ma targettizzare il giusto pubblico è solo l’inizio. Per massimizzare l’engagement e la conversione, è necessario interagire con gli utenti in modo tempestivo, pertinente e autentico. E per ottimizzare il ROI, è fondamentale monitorare costantemente le performance, apportare modifiche in tempo reale e allocare il budget in modo dinamico. Ma gestire manualmente questi processi su più piattaforme può essere un incubo logistico. È qui che l’AI vi viene in soccorso.

Imparerai a sviluppare bot e assistenti virtuali personalizzati, in grado di rispondere alle domande e ai commenti degli utenti in modo automatico e contestuale, 24/7. Potrai automatizzare il processo di creazione e pubblicazione dei post e degli annunci, assicurando una presenza costante e coerente su ogni piattaforma. E potrai utilizzare strumenti di analisi predittiva per ottimizzare in tempo reale le tue campagne, dal bid al budget allocation, massimizzando il ritorno su ogni dollaro investito.

AI per Pinterest Ads

Pinterest non è solo una piattaforma di ispirazione e scoperta, ma anche un potente strumento di marketing per raggiungere un pubblico altamente coinvolto e intenzionato all’acquisto. Con oltre 400 milioni di utenti attivi mensili, Pinterest offre un’opportunità unica per i brand di promuovere i propri prodotti e servizi attraverso contenuti visivi accattivanti e persuasivi.

Ma in un feed sempre più affollato di immagini e video, emergere e catturare l’attenzione degli utenti con le tue pubblicità può sembrare una sfida impossibile. È qui che entra in gioco l’Intelligenza Artificiale, il tuo alleato strategico per portare le tue campagne Pinterest Ads a un nuovo livello di creatività, di rilevanza e di performance.

Con il corso “AI per Pinterest Ads” di Linkfloyd, scoprirete come sfruttare il potere dell’AI per ottimizzare ogni aspetto delle tue campagne, dalla creazione dei contenuti al targeting, dall’automazione delle operazioni all’analisi dei dati.

Crea pin irresistibili con l’aiuto dell’AI

Su Pinterest, l’impatto visivo è tutto. Per catturare l’attenzione, suscitare l’interesse e stimolare l’azione degli utenti serve che i tuoi pin siano belli, originali, pertinenti e in linea con le ultime tendenze della piattaforma. Ma ideare e realizzare contenuti di questo tipo richiede tempo, risorse e una profonda conoscenza del linguaggio visivo di Pinterest. È qui che l’intelligenza artificiale diventa il tuo assistente creativo personale.

Grazie a strumenti avanzati di generazione di immagini e design basati sull’AI, potrai creare pin accattivanti in modo rapido ed efficiente, anche senza essere esperti di grafica. Potrai analizzare i trend estetici del momento e generare composizioni visive originali e d’impatto. E potrai personalizzare i tuoi contenuti per ogni segmento di pubblico, utilizzando elementi grafici, palette di colori e stili in linea con i loro gusti e interessi.

Raggiungi il pubblico giusto con il targeting AI-driven

Ma anche il pin più bello del mondo è inutile se non raggiunge le persone giuste, quelle più propense a interagire con il tuo brand e a compiere l’azione desiderata. Ed è qui che le capacità di targeting di Pinterest Ads, potenziate dall’AI, fanno la differenza. Ma impostare manualmente tutti i parametri di targeting e testare tutte le combinazioni possibili può essere un processo lungo e dispendioso. È qui che l’intelligenza artificiale vi viene in soccorso.

Imparerai a utilizzare algoritmi di apprendimento automatico per analizzare i dati dei tuoi clienti ideali e creare audience simili, ad alta propensione all’interesse e alla conversione. potrai sfruttare modelli predittivi per identificare le parole chiave e i posizionamenti più performanti per i tuoi pin. E potrai automatizzare il processo di bid optimization, lasciando che l’AI definisca il prezzo ottimale per ogni click o impression, in base agli obiettivi della tua campagna.

Automatizzare le operazioni e l’analisi dei dati con l’AI

Ma le campagne Pinterest Ads non si esauriscono con la pubblicazione dei pin. Per massimizzare il ROI e la scalabilità sarà necessario gestire in modo efficiente molteplici campagne, analizzare costantemente i dati e ottimizzare in tempo reale la strategia. Ma fare tutto questo manualmente può essere complicato dal punto di vista logistico, specialmente su larga scala. È qui che l’intelligenza artificiale si rivela un alleato prezioso.

Grazie a strumenti di automazione basati sull’AI, potrai impostare flussi di lavoro personalizzati per la creazione, la pubblicazione e l’ottimizzazione dei tuoi pin, risparmiando tempo e risorse preziose. potrai utilizzare modelli di analisi predittiva per monitorare in tempo reale le performance delle tue campagne e identificare le opportunità di miglioramento. E potrai accedere a dashboard e report avanzati che vi forniscono insight actionable sulla tua audience, sui tuoi contenuti e sui tuoi risultati.

AI per Copywriting Creativo/Pubblicitario

Il copywriting è l’arte di creare testi persuasivi e coinvolgenti, capaci di catturare l’attenzione, suscitare emozioni e stimolare l’azione del pubblico. In un mondo sempre più digitale e competitivo, dove l’attenzione degli utenti è il bene più prezioso e conteso, il copywriting creativo e pubblicitario diventa un’arma strategica per distinguersi, comunicare il proprio valore e raggiungere gli obiettivi di business.

Ma in un panorama in cui i contenuti proliferano a ritmo esponenziale e le aspettative degli utenti si fanno sempre più sofisticate, emergere e generare risultati concreti con il proprio copywriting può sembrare una sfida insormontabile. È qui che entra in gioco l’AI, il tuo alleato creativo per portare i tuoi testi pubblicitari e di marketing a un nuovo livello di efficacia e di impatto.

Con il corso “AI per il copywriting creativo e pubblicitario” di Linkfloyd, scoprirai come sfruttare il potere dell’AI per potenziare ogni fase del processo di copywriting, dalla generazione di idee alla personalizzazione dei messaggi fino all’ottimizzazione dei testi e l’analisi dei risultati.

Potenzia la tua creatività con l’ispirazione dell’AI

La creatività è il carburante del copywriting efficace. Per creare testi che colpiscano nel segno è necessario trovare idee originali, angolazioni inedite e formulazioni memorabili. Ma in un flusso di lavoro sempre più pressante e caotico, mantenere alta l’ispirazione e la freschezza creativa può essere una sfida quotidiana. È qui che l’AI diventa la tua musa digitale.

Grazie a strumenti avanzati di generazione del linguaggio come GPT-4, potrai stimolare la tua creatività con spunti, suggerimenti e varianti di testo praticamente illimitati, sulla base di pochi input o linee guida. Potrai esplorare direzioni creative che non avreste mai considerato, scoprire associazioni sorprendenti tra concetti e parole, e superare il blocco dello scrittore con soluzioni sempre nuove e pertinenti.

Personalizza i tuoi messaggi per ogni pubblico con l’AI

Ma il copywriting non è solo una questione di creatività fine a se stessa. Per essere davvero efficace, infatti, deve parlare in modo diretto e rilevante al pubblico a cui si rivolge, toccandone bisogni, desideri e punti dolenti specifici. E in un contesto in cui l’iper-segmentazione e la personalizzazione sono la norma, adattare i propri messaggi a ogni target può essere un’impresa titanica. È qui che l’AI vi viene in soccorso.

Imparerai a utilizzare algoritmi di apprendimento automatico per analizzare il linguaggio, il tono e le preferenze dei tuoi pubblici di riferimento, e generare varianti di testo su misura per ognuno di essi. Potrai creare modelli di copywriting dinamici che si adattano in tempo reale alle caratteristiche e ai comportamenti degli utenti, massimizzando la risonanza e l’engagement dei tuoi messaggi.

Ottimizzate i tuoi testi per le piattaforme e i motori di ricerca con l’AI

Ma il copywriting non esiste nel vuoto. Per raggiungere il pubblico e generare risultati, deve integrarsi perfettamente con le piattaforme e i canali su cui viene distribuito, dalle landing page ai social media, dalle email alle campagne di search advertising. E per massimizzare la visibilità e il ROI, deve anche essere ottimizzato per i motori di ricerca e gli algoritmi che ne governano il posizionamento. Ma padroneggiare tutti questi aspetti tecnici può essere un incubo logistico e cognitivo. È qui che l’AI si rivela un alleato prezioso.

Grazie a strumenti di ottimizzazione basati sull’AI, potrai analizzare e migliorare i tuoi testi dal punto di vista della SEO, della leggibilità, della pertinenza rispetto alle keywords e molto altro ancora. Potrai ricevere suggerimenti pratici per adattare il tuo copy alle best practice e ai requisiti di ogni piattaforma, dal character count ai formati multimediali. E potrai monitorare e affinare continuamente le tue scelte sulla base dei dati di performance e di engagement generati.

AI per SEO on-page

La SEO on page è il fondamento di ogni strategia di search marketing di successo. Rappresenta la scienza di ottimizzare ogni elemento delle pagine del proprio sito web – dai titoli ai testi, dalle immagini ai meta tag – per renderle più rilevanti, autorevoli e attraenti agli occhi dei motori di ricerca e degli utenti. In un mondo digitale in cui la visibilità organica è sempre più preziosa e contesa, padroneggiare la SEO on page diventa un imperativo per chiunque voglia emergere, farsi trovare e convertire il proprio pubblico di riferimento.

Ma in un panorama in cui le regole e le best practice della SEO evolvono a ritmo serrato, inseguendo gli aggiornamenti continui degli algoritmi di ranking, rimanere al passo e generare risultati concreti può sembrare una sfida insormontabile. È qui che entra in gioco l’AI, il tuo alleato strategico per portare la tua SEO on page a un nuovo livello di efficacia e di performance.

Con il corso “AI per la SEO on page” di Linkfloyd vedrai come sfruttare il potere dell’AI per ottimizzare ogni aspetto dei tuoi contenuti web, dalla ricerca delle parole chiave all’analisi della concorrenza, dalla generazione di testi persuasivi al monitoraggio dei risultati.

Trova le parole chiave più profittevoli con l’aiuto dell’AI

Ogni strategia di SEO on page parte dalla ricerca delle parole chiave: quei termini e quelle frasi che incarnano l’intento di ricerca del tuo pubblico e che possono portare traffico qualificato al tuo sito. Ma individuare le keyword più rilevanti, popolari e redditizie per il tuo business può essere un processo lungo e dispendioso, che richiede intuito, esperienza e strumenti avanzati. È qui che l’AI diventa il tuo radar semantico.

Grazie ad algoritmi di elaborazione del linguaggio naturale e di analisi predittiva, sarà possibile scandagliare in tempo reale miliardi di ricerche, pagine e contenuti web per scoprire le keyword emergenti, le nicchie inesplorate e le opportunità nascoste nel tuo settore. Potrai valutare il potenziale di traffico, la competitività e la rilevanza commerciale di ogni parola chiave, e selezionare quelle più promettenti per le tue pagine. E monitorare l’evoluzione delle ricerche nel tempo, per adattare costantemente la tua strategia ai trend e ai comportamenti degli utenti.

Crea contenuti irresistibili e ottimizzati con l’AI

Ma le parole chiave sono solo il punto di partenza. Per posizionarsi e convertire, i tuoi contenuti devono essere non solo rilevanti, ma anche coinvolgenti, originali e ottimizzati per i motori di ricerca. E creare testi, immagini e video di alta qualità e in linea con le best practice SEO può essere un’impresa titanica, specialmente su larga scala. È qui che l’intelligenza artificiale diventa il tuo co-pilota creativo.

Imparerai a utilizzare strumenti di generazione del linguaggio come GPT per produrre bozze di contenuti uniche e pertinenti per ogni parola chiave, risparmiando tempo e fatica. Potrai analizzare automaticamente i contenuti top-ranking della concorrenza per identificare i fattori comuni di successo e replicarli nei tuoi testi. In più, ottimizzare ogni elemento on page – tag title, meta description e intestazioni ai link interni – seguendo le indicazioni personalizzate dell’AI.

Monitora e migliora le tue performance con l’AI

Ma l’ottimizzazione on page non è un evento isolato, bensì un processo continuo. Per massimizzare la visibilità e il traffico organico è necessario monitorare costantemente le performance delle tue pagine, identificare le aree di miglioramento e apportare correttivi in tempo reale. Ma tenere traccia manualmente di tutti i dati e le metriche SEO può essere un incubo logistico. È qui che l’AI si rivela un alleato insostituibile.

Grazie a piattaforme di analytics basate sull’AI, potrai centralizzare e visualizzare in un unico cruscotto tutti i dati relativi alle tue pagine, dalle impressioni ai clic, dalle posizioni medie al CTR. Potrai ricevere alert e suggerimenti automatici su eventuali problemi tecnici, di usabilità o di qualità dei contenuti che potrebbero penalizzare il tuo ranking. E simulare l’impatto di differenti interventi di ottimizzazione, per prendere decisioni data-driven e massimizzare il ROI.

Il modello esclusivo di Linkfloyd per l’AI nella SEO on page

Ma ciò che distingue il corso “AI per la SEO on page” di Linkfloyd è il nostro approccio sistemico e personalizzato all’integrazione dell’AI nella strategia di ottimizzazione dei contenuti.

AI per SEO off-page

La SEO off-page è il complemento essenziale di ogni strategia di ottimizzazione per i motori di ricerca. Se la SEO on-page si concentra sulla qualità e la pertinenza dei contenuti interni al sito, la SEO off-page mira a costruire l’autorità e la reputazione del dominio attraverso fattori esterni, primo fra tutti i backlink. In un algoritmo di ranking che considera sempre più la quantità, la qualità e la rilevanza dei link in entrata come un segnale di valore e di fiducia, padroneggiare l’arte del link building diventa un imperativo per chiunque voglia scalare le SERP e attrarre traffico qualificato.

Ma in un web sempre più saturo di contenuti (e di concorrenza) ottenere link da siti autorevoli e in target può sembrare una sfida insormontabile. Come fare a identificare le opportunità di link building più promettenti? Come valutare la qualità e la pertinenza di ogni prospect senza perdere tempo e risorse preziose? E come costruire relazioni autentiche e reciprocamente vantaggiose con altri siti, senza cadere nello spam o nelle penalizzazioni? È qui che entra in gioco l’intelligenza artificiale, il tuo alleato strategico per portare la SEO off-page a un nuovo livello di efficacia e di efficienza.

Con il corso “AI per la SEO off-page” di Linkfloyd, scoprirai come sfruttare il potere dell’AI per ottimizzare ogni fase del processo di link building.

Identifica le opportunità di link building più rilevanti con l’AI

Il primo passo di ogni campagna di link building è la definizione dei target: quei siti e quelle pagine che – per autorità, pertinenza tematica e pubblico – rappresentano le fonti di link più preziose e strategiche per il vostro dominio. Ma trovare e valutare manualmente questi prospect nel mare magnum del web può essere un processo estenuante e dispendioso che richiede tempo, risorse e una buona dose di intuito. È qui che l’AI diventa il tuo radar di link building.

Grazie a tool di analisi e di discovery basati sull’AI potrai scandagliare in tempo reale milioni di pagine e di domini per individuare quelli che rispondono ai vostri criteri di qualità e di affinità. In più, potrai esaminare il profilo di link di siti simili al tuo o di concorrenti di successo, per scoprire opportunità nascoste e best practice da replicare. E potrai generare automaticamente liste di target prioritari per assegnare a ciascuno un punteggio di valore e di fattibilità in base a decine di parametri.

Crea contenuti “link magnet” con l’aiuto dell’AI

Ma per attrarre link in modo naturale e duraturo, non basta identificare i prospect giusti. Bisogna anche offrire loro un motivo valido e irresistibile per linkare al tuo sito. E la chiave per farlo sono i contenuti di valore: quei post, quelle risorse e quelle informazioni uniche, autorevoli e utili che gli altri siti non possono fare a meno di citare e di condividere con i propri lettori. Ma ideare e produrre contenuti di questo tipo richiede competenze editoriali, creatività e una profonda conoscenza dei bisogni e degli interessi del pubblico. È qui che l’AI diventa il tuo co-creatore di contenuti “linkabili”.

Imparerai a utilizzare strumenti di ideazione e di ricerca basati sull’AI per trovare spunti di contenuto ad alto potenziale di link come trend emergenti, domande frequenti o lacune informative nel vostro settore. Potrai generare bozze di post, infografiche o risorse multimediali accattivanti e pertinenti grazie a modelli linguistici come GPT. E potrai ottimizzare ogni elemento del contenuto – dai titoli ai formati – in base alle preferenze e ai comportamenti dei vostri target, grazie a insight generati dall’AI.

Automatizzate l’outreach e il monitoraggio dei link con l’AI

Ma anche il miglior contenuto “linkabile” rischia di passare inosservato se non viene promosso in modo proattivo presso i target giusti. Ed è qui che entra in gioco l’outreach, ossia il processo di contattare e coinvolgere i potenziali linker per presentare il tuo contenuto e proporlo come risorsa da citare. Ma gestire manualmente una campagna di outreach su larga scala – personalizzando ogni messaggio e interazione – può essere un incubo logistico e relazionale. È qui che l’AI si rivela un alleato prezioso per automatizzare e ottimizzare il workflow.

Grazie a piattaforme di email marketing e di CRM basate sull’AI, potrai impostare sequenze di outreach personalizzate per ogni gruppo di target, variando il tono, lo stile e l’offerta in base al loro profilo e al livello di interazione. Potrai arricchire e verificare automaticamente i dati di contatto dei prospect, riducendo il tasso di rimbalzo delle e-mail. E potrai tenere traccia in tempo reale delle risposte, dei tassi di apertura e delle conversioni in link, grazie a dashboard intelligenti che vi forniranno insight e suggerimenti di follow-up basati sull’AI.

AI per Blogging

Il blogging è molto più di un semplice hobby o di una forma di espressione personale. È una potente leva di content marketing, un modo per costruire un pubblico fedele, affermare la propria autorità e generare opportunità di business. In una società digitale affollata di contenuti – in cui l’attenzione delle persone è il bene più prezioso e conteso – blogger e  content creator devono trovare modi sempre nuovi per emergere, coinvolgere e convertire i propri lettori.

Ma in un panorama in cui la quantità e la frequenza di pubblicazione sono imperativi categorici, mantenere alta la qualità e l’originalità dei contenuti può sembrare una sfida insormontabile. Come fare a produrre post interessanti, ben scritti e ottimizzati per i motori di ricerca, con costanza e su larga scala? È qui che entra in gioco l’AI, il tuo alleato strategico per portare il tuo blogging a un nuovo livello di efficienza e di impatto.

Con il corso “AI per il Blogging” di Linkfloyd, scoprirete come sfruttare il potere dell’AI per ottimizzare ogni fase del processo di creazione e promozione dei contenuti, dalla generazione di idee all’analisi delle performance, passando per la stesura, l’editing e la distribuzione sui canali.

Genera idee di contenuto uniche e coinvolgenti con l’AI

Ogni blog di successo parte da un flusso costante di idee di contenuto originali, rilevanti e in grado di catturare l’interesse del pubblico. Ma come fare a trovare sempre nuovi spunti, senza cadere nella ripetitività o nella banalità? Come intercettare i trend emergenti e le domande dei lettori, senza perdere di vista la propria nicchia e il proprio posizionamento? Con l’AI avrai una fonte inesauribile di ispirazione.

Grazie a tool di brainstorming e di ricerca basati sull’AI, potrai scandagliare il web e i social media per scoprire i topic più discussi e condivisi nel tuo settore, oltre a generare automaticamente titoli e abstract pertinenti e accattivanti. Potrai analizzare i contenuti della concorrenza per identificare i punti di forza e di debolezza, trovare opportunità di differenziazione e di valore aggiunto. Inoltre, potrai coinvolgere direttamente il tuo pubblico, utilizzando chatbot e survey intelligenti per raccogliere feedback, domande e suggerimenti preziosi per i tuoi prossimi post.

Crea post avvincenti e SEO-friendly con l’aiuto dell’AI

Ma un’idea brillante è solo il punto di partenza. Per trasformarla in un post capace di catturare l’attenzione, suscitare emozioni e stimolare l’interazione dei lettori, servono capacità di scrittura, di storytelling e di ottimizzazione per i motori di ricerca. E produrre contenuti di alta qualità e in linea con le best practice SEO può essere un processo lungo e laborioso, specialmente quando si punta a una frequenza di pubblicazione elevata. È qui che l’AI si presenta come il tuo co-autore ed editor personale.

Imparerai a utilizzare strumenti di scrittura automatica come GPT per generare bozze di post complete e grammaticalmente corrette a partire da un semplice input, risparmiando tempo e fatica. Potrai, poi, rifinire e personalizzare questi testi con il tuo stile e la tua voce unica, assicurando l’autenticità e l’originalità dei contenuti. E potrai ottimizzare ogni elemento del post: dai titoli ai sottotitoli, dalle meta description alle immagini, seguendo i consigli personalizzati dell’AI per massimizzare la visibilità sui motori di ricerca e l’engagement dei lettori.

Automatizzare la promozione e l’analisi dei post con l’AI

Ma il lavoro non finisce con la pubblicazione. Per raggiungere il massimo numero di persone – e generare risultati concreti – i tuoi contenuti devono essere promossi in modo strategico sui canali giusti, al momento giusto e con il formato giusto. E per capire cosa funziona (e cosa no) è fondamentale monitorare costantemente le metriche chiave, dall’incremento del traffico all’engagement, oltre ad apportare correttivi in tempo reale. Ma gestire manualmente questi processi può essere un incubo organizzativo, specialmente su larga scala. È qui che l’AI si rivela un alleato indispensabile.

Grazie a piattaforme di marketing automation basate sull’AI, potrai programmare e ottimizzare la condivisione dei tuoi post sui social media, nelle newsletter e in altri canali, in base ai dati sul comportamento del tuo pubblico. potrai creare facilmente formati diversi dello stesso contenuto, come infografiche, video o podcast, per massimizzare la portata e la fruibilità. E potrai tenere traccia delle performance di ogni post grazie a dashboard intelligenti che vi forniranno insight e suggerimenti di miglioramento basati sull’AI.

AI per DEM e Newsletter

L’email marketing è uno dei canali più potenti e redditizi per raggiungere, coinvolgere e convertire il proprio pubblico. Che si tratti di nutrire i lead, fidelizzare i clienti o promuovere nuovi prodotti e servizi, le email e le newsletter rimangono lo strumento privilegiato per instaurare una relazione diretta, personale e duratura con la propria audience. Ma in un contesto in cui le caselle di posta sono sempre più affollate e i destinatari sempre più esigenti, emergere e generare risultati concreti con le proprie campagne email può sembrare una sfida insormontabile. Come fare a creare contenuti sempre nuovi, rilevanti e coinvolgenti per ogni segmento di pubblico? Come automatizzare e ottimizzare i flussi di invio e di follow-up, senza perdere di vista la personalizzazione e l’autenticità? E come analizzare e interpretare la mole di dati generati dalle interazioni con le email, per prendere decisioni informate e migliorare continuamente le performance?

È qui che entra in gioco l’AI, il tuo alleato strategico per portare il tuo email marketing a un nuovo livello di efficacia, efficienza e personalizzazione.

Con il corso “AI per DEM e Newsletter” di Linkfloyd, scoprirai come sfruttare il potere dell’AI per ottimizzare ogni fase del processo di email marketing, dalla creazione dei contenuti alla segmentazione del database, dall’automazione delle campagne all’analisi dei risultati.

Crea email e newsletter irresistibili con l’aiuto dell’AI

Il successo di ogni campagna email dipende innanzitutto dalla qualità e dalla rilevanza dei contenuti. Per catturare l’attenzione, suscitare l’interesse e stimolare l’azione dei destinatari, le tue email e newsletter devono offrire un valore unico, un messaggio coinvolgente e un’esperienza su misura per ogni persona. Ma ideare e realizzare contenuti di questo tipo per ogni segmento e ogni occasione può essere un processo lungo, costoso e complesso, specialmente su larga scala. È qui che l’AI diventa il tuo copywriter personale.

Grazie a modelli linguistici avanzati come GPT-4, potrai generare in pochi click contenuti email persuasivi, originali e in linea con il tuo tone of voice, a partire da semplici input o linee guida. Potrai personalizzare ogni elemento della mail, dall’oggetto al corpo del testo, sulla base dei dati e delle preferenze di ogni destinatario. Testare e ottimizzare diverse versioni dei contenuti grazie a strumenti di copywriting basati sull’AI, per trovare la combinazione più efficace e convincente.

Automatizza i flussi di email marketing mantenendo un tocco umano

Per sfruttare al massimo il potenziale dell’email marketing, non basta creare contenuti stellari. Bisogna anche inviarli al momento giusto, con la giusta frequenza e secondo i giusti criteri. Per farlo è fondamentale automatizzare il più possibile i processi di gestione delle campagne, dalla pianificazione all’esecuzione. Ma come fare a conciliare automazione e personalizzazione, senza perdere di vista l’elemento umano e relazionale? È qui che l’AI ti viene in soccorso.

Imparerai a utilizzare piattaforme di marketing automation basate sull’AI per impostare flussi email personalizzati e condizionali per ogni segmento o persona del tuo database. Potrai definire regole e trigger basati sui comportamenti, le preferenze e il ciclo di vita di ogni iscritto, per inviare la giusta comunicazione al momento più opportuno. E integrare nei tuoi flussi elementi di interazione “umana” grazie a chatbot e assistenti virtuali potenziati dall’AI, per offrire un’esperienza personalizzata e coinvolgente a ogni destinatario.

Prendete decisioni data-driven con l’analisi predittiva basata sull’AI

Ma per ottimizzare davvero le performance delle tue campagne email, non basta affidarsi all’istinto o alle best practice. Bisogna basarsi sui dati, quei preziosi insight che si celano dietro ogni metrica e interazione degli utenti con le tue comunicazioni. Tassi di apertura, click-through rate, conversioni: ogni dato racconta una storia e indica una direzione per migliorare. Ma come fare a raccogliere, organizzare e interpretare questa mole di informazioni in modo rapido, accurato e actionable? È qui che l’AI diventa il tuo data scientist di fiducia.

Grazie a strumenti di analytics potenziati dall’AI, sarà possibile monitorare in tempo reale le performance delle tue campagne email, individuare pattern e anomalie, ricevere suggerimenti su come ottimizzare ogni aspetto. Potrai utilizzare modelli di attribuzione e di predizione basati sul machine learning per capire meglio il percorso dei tuoi iscritti e anticipare i comportamenti futuri. Inoltre, potrai democratizzare l’accesso ai dati in tutta l’organizzazione grazie a dashboard e report automatizzati e personalizzati per ogni stakeholder.

AI per Graphic Design Trad. (Flyers, Brochures, Biglietti Visita ecc.)

Il graphic design è l’arte di comunicare idee, emozioni e messaggi attraverso il linguaggio visivo. Che si tratti di un flyer, di una brochure o di un biglietto da visita, ogni elemento grafico ha il potere di catturare l’attenzione, trasmettere un’identità e suscitare un’azione. In un mondo sempre più saturo di stimoli e di concorrenza, la capacità di creare design originali ed efficaci diventa un imperativo per ogni professionista e ogni azienda che voglia distinguersi e lasciare il segno.

Ma in un contesto in cui le aspettative dei clienti si fanno sempre più elevate e i tempi sempre più stretti, produrre design di alta qualità in modo rapido, coerente e scalabile può sembrare una sfida insormontabile. Come fare a trovare sempre nuove idee e spunti creativi, senza cadere nella ripetitività o nel blocco? Come automatizzare e velocizzare i task più tecnici e manuali, senza rinunciare alla cura dei dettagli e alla personalizzazione? E come rimanere aggiornati sulle tendenze e le tecnologie più innovative, senza disperdere tempo e risorse preziose?

È qui che entra in gioco l’AI, il tuo nuovo alleato creativo per portare il tuo graphic design tradizionale a un nuovo livello di efficienza, originalità e impatto.

Con il corso “AI per il Graphic Design Tradizionale” di Linkfloyd, scoprirai come sfruttare il potere dell’AI per ottimizzare ogni fase del processo di design, dall’ideazione alla produzione, dalla personalizzazione all’automazione.

Potenzia la tua creatività con l’ispirazione dell’AI

La creatività è il carburante di ogni progetto di graphic design di successo. Per creare layout, grafiche e composizioni che possano stupire, coinvolgere ed emozionare è necessario attingere a un pozzo senza fondo di idee, riferimenti e intuizioni. Ma in un flusso di lavoro sempre più frenetico e logorante, mantenere viva la scintilla creativa e trovare sempre nuovi spunti può essere una sfida quotidiana. È qui che l’AI diventa il tuo inesauribile brainstorming partner.

Grazie a tool di visual inspiration basati sull’AI, potrai esplorare milioni di immagini, pattern e stili da tutto il mondo e da ogni epoca, e ricevere suggerimenti personalizzati in base ai tuoi gusti, al tuo brief e alle specifiche del progetto. Potrai generare infinite varianti e combinazioni di elementi grafici, colori, font e layout con pochi click, e valutare in tempo reale l’impatto e l’armonia. E potrai contare su un assistente creativo sempre a disposizione per consigli, nuovi stimoli e aiuti per superare i blocchi e l’impasse.

Automatizzare i task ripetitivi e liberate il tuo tempo

Ma la creatività, per quanto fondamentale, non è tutto nel graphic design. Ogni progetto richiede anche una grande quantità di lavoro tecnico, manuale e ripetitivo come: la preparazione dei file, l’impaginazione, la gestione dei livelli e la produzione degli esecutivi. Attività che, pur essendo essenziali, rischiano di assorbire gran parte del tempo e delle energie del designer a scapito della fase creativa e della cura dei dettagli. È qui che l’AI diventa il tuo assistente tuttofare.

Imparerai a utilizzare funzioni avanzate di automazione basate sull’AI, come Adobe Sensei, per velocizzare e semplificare i task più meccanici e standardizzati, dai ritagli alle maschere, dalle selezioni ai filtri. potrai creare e applicare template e stili predefiniti con un solo gesto, mantenendo la coerenza grafica e risparmiando ore di formatting. E potrai delegare all’AI la conversione, l’ottimizzazione e l’adattamento dei file per i diversi formati e canali di output, dalla stampa al digitale.

Personalizza ogni design con la precisione dell’AI

Ma in un’era in cui la personalizzazione è la chiave per conquistare i clienti, i design “taglia unica” non sono più sufficienti. Per catturare davvero l’attenzione e suscitare una connessione, ogni elemento grafico deve essere pensato e realizzato su misura per il singolo destinatario, contesto e obiettivo. Una prospettiva che può sembrare proibitiva in termini di tempo e costi, specialmente su larga scala. Per questo motivo c’è l’AI: il tuo alleato nella customizzazione.

Grazie a strumenti di design generativo e data-driven – basati sull’AI – potrai creare infinite varianti di ogni layout adattate in modo dinamico ai dati, alle preferenze e alle caratteristiche di ogni cliente o segmento. Potrai personalizzare testi, immagini, colori e grafiche in base a variabili come il nome, la località, gli interessi o il comportamento di ogni destinatario. E potrai testare e ottimizzare in tempo reale la performance di ogni variante, per identificare quelle più efficaci e pertinenti.

AI per Web Design (Banner, Ads Format, UI)

Il web design è molto più di una semplice questione estetica. È l’arte di creare esperienze digitali coinvolgenti, intuitive e memorabili, che catturino l’attenzione, comunichino un messaggio e spingano all’azione. Che si tratti di un banner pubblicitario, di un formato di annuncio o di un’interfaccia utente, ogni elemento del design web ha il potere di fare la differenza tra il successo e il fallimento di un business online.

Ma in un panorama digitale sempre più affollato e competitivo, emergere e convertire può sembrare una sfida insormontabile. Come fare a creare design accattivanti e persuasivi, che si distinguano dalla massa e colpiscano nel segno? Come ottimizzare ogni pixel e ogni interazione per massimizzare le performance e il ROI? E come tenere il passo con le aspettative sempre più elevate degli utenti in termini di velocità, personalizzazione e usabilità?

È qui che entra in gioco l’intelligenza artificiale, il tuo alleato strategico per portare il tuo web design a un nuovo livello di efficacia, impatto e scalabilità.

Con il corso “AI per il Web Design” di Linkfloyd, scoprirete come sfruttare il potere dell’AI per rivoluzionare il tuo approccio al design di banner, annunci e interfacce, dall’ideazione alla produzione, dall’ottimizzazione all’analisi dei risultati.

Crea banner e annunci irresistibili con la potenza dell’AI

I banner e gli annunci sono il front-end del tuo marketing online, i primi touchpoint che attirano l’attenzione dei potenziali clienti e li spingono a cliccare e a convertire. Ma in un web saturato di stimoli e distrazioni, catturare lo sguardo e suscitare l’interesse degli utenti può sembrare un’impresa titanica. Come fare a creare visual accattivanti che si facciano notare e trasmettano il messaggio giusto in una frazione di secondo? È qui che l’AI diventa il tuo superpotere creativo.

Grazie a tool di generazione e editing di immagini basati sull’AI, potrai creare infinite varianti di banner e annunci in pochi click, combinando elementi grafici, foto e testi in modo semi-automatico. potrai testare diverse ipotesi di design e copy in tempo reale, e identificare quelle più performanti grazie a sistemi di A/B test automatizzati. E potrai personalizzare ogni banner e annuncio in base ai dati e alle preferenze di ogni singolo utente, per massimizzare la rilevanza e l’engagement.

Progettare interfacce user-friendly e conversazionali con l’AI

Ma il design web non si esaurisce nella pubblicità. L’interfaccia utente (UI) è il cuore pulsante di ogni sito, app o piattaforma digitale, lo spazio in cui gli utenti interagiscono, navigano e completano le azioni desiderate. E progettare UI efficaci, intuitive e coinvolgenti può fare la differenza tra un’esperienza memorabile e un abbandono frustrante. Come fare a creare layout, flussi e interazioni che rispondano alle esigenze e ai comportamenti degli utenti, e li guidino senza intoppi verso la conversione? È qui che l’AI diventa la tua guida nell’user experience.

Imparerai a utilizzare algoritmi di eye tracking e di analisi dei comportamenti per comprendere come gli utenti percepiscono e navigano le tue interfacce e ricevere suggerimenti su come ottimizzare ogni elemento per massimizzare l’usability e l’engagement. Potrai creare prototipi e mockup ad alta fedeltà in modo rapido e interattivo, grazie a tool di design collaborativo potenziati dall’AI. E potrai integrare nelle tue UI chatbot e assistenti virtuali basati sull’AI, per offrire agli utenti un’esperienza conversazionale e personalizzata.

Analizza e migliora le performance con i dati e l’AI

Il lavoro di un web designer non finisce con il lancio. Per massimizzare l’impatto e il ROI del tuo design è fondamentale monitorare costantemente le performance, analizzare i dati e apportare miglioramenti continui. E con la mole di informazioni generate da ogni interazione digitale, individuare i pattern e i punti di ottimizzazione può sembrare un’impresa ardua. Ma è qui che l’AI diventa il tuo analytics assistant.

Grazie a piattaforme di web analytics potenziate dall’AI, potrai tracciare e visualizzare in tempo reale le metriche chiave del tuo design, dal tasso di click ai tempi di permanenza, dalle heatmap ai percorsi di navigazione. potrai ricevere insight e raccomandazioni basate sull’AI su come migliorare ogni aspetto del tuo design, dalla gerarchia visuale ai punti di attrito. E potrai impostare sistemi di automazione e ottimizzazione che adattino in modo dinamico il tuo design ai comportamenti e ai feedback degli utenti, per offrire sempre la migliore esperienza possibile.

AI per Audio Editing (Radio, Spotify ecc.)

L’audio è uno degli elementi più potenti e pervasivi della comunicazione umana. Che si tratti di musica, podcast, spot radiofonici o colonne sonore, il suono ha il potere di suscitare emozioni, evocare ricordi, trasmettere messaggi e creare connessioni profonde con il pubblico. E nell’era digitale – in cui l’audio è ovunque: dalla radio allo streaming, dalle app ai dispositivi smart – la capacità di creare, manipolare e ottimizzare i contenuti sonori diventa un’abilità chiave per ogni professionista e ogni azienda che voglia lasciare un segno.

Ma in un panorama in cui la quantità e la qualità delle produzioni audio crescono esponenzialmente, e le aspettative del pubblico si fanno sempre più sofisticate, eccellere nell’editing audio può sembrare una sfida insormontabile. Come fare a ottenere registrazioni cristalline e prive di rumori di fondo, anche in condizioni non ideali? Come mixare e masterizzare tracce multiple in modo armonioso ed equilibrato, esaltando ogni dettaglio? E come personalizzare e rendere unici i propri contenuti audio, senza disperdere tempo e risorse preziose in operazioni ripetitive?

È qui che entra in gioco l’AI, il tuo nuovo alleato sonoro per portare il tuo audio editing a un nuovo livello di efficienza, qualità e creatività.

Con il corso “AI per l’Audio Editing” di Linkfloyd, scoprirai come sfruttare il potere dell’AI per rivoluzionare il tuo approccio all’editing audio, dalla registrazione alla post-produzione, dalla correzione all’enhancement, dalla personalizzazione all’automazione.

Ottenere registrazioni perfette con l’aiuto dell’AI

Tutto inizia dalla fonte: la registrazione. Voci, strumenti o ambienti cambia poco, catturare un audio pulito, bilanciato e fedele può fare la differenza tra un risultato professionale e un disastro. Ma anche con l’attrezzatura migliore, eliminare completamente rumori di fondo, riverberi o distorsioni può essere un’impresa difficile e che richiede tempo e orecchio allenato. È qui che l’AI diventa il tuo ingegnere del suono virtuale.

Grazie a plugin e software di noise reduction e di audio restoration basati sull’AI, potrai rimuovere in modo intelligente e selettivo qualsiasi tipo di rumore indesiderato dalle tue registrazioni, dal fruscio del vento al ronzio elettrico, preservando al contempo la naturalezza e la dinamica del segnale originale. Potrai correggere istantaneamente problemi di fase, di intonazione o di timing, e ottenere tracce perfettamente sincronizzate e allineate. E anche creare registrazioni “pulite” da sorgenti contaminate, grazie ad algoritmi in grado di separare e isolare le componenti di un mix.

Date vita alle tue visioni sonore con l’AI

Dalla registrazione si passa al montaggio e al mixaggio, il cuore creativo dell’audio editing. È qui che si assembla, si stratifica e si modella il materiale sonoro grezzo per trasformarlo in un prodotto finale coinvolgente e memorabile. Ma orchestrare decine di tracce, trovare il giusto equilibrio tra gli elementi e applicare effetti e processamenti può essere un lavoro immenso, che richiede competenza, gusto e pazienza. È qui che l’intelligenza artificiale diventa il tuo co-produttore.

Immagina di poter creare il mix perfetto per il tuo progetto in pochi click, grazie a tool di bilanciamento automatico basati sull’AI, in grado di analizzare il contenuto spettrale e dinamico delle tracce e di proporre la combinazione ideale di volumi, pan e equalizzazione. immagina di poter aggiungere armonizzazioni, riverberi o echos semplicemente canticchiando la linea desiderata, grazie a plugin in grado di generare e sincronizzare nuove parti. E immagina di poter sperimentare infinite variazioni creative del tuo mix, grazie a sistemi di mastering adattivo che ottimizzano il suono in base al contesto di fruizione.

Automatizza i flussi di lavoro e libera la tua creatività

Ma l’editing audio non è solo una questione di tecnica, è anche un processo organizzativo complesso che richiede di gestire molte attività parallele, ripetitive e time-consuming. Catalogazione e annotazione dei file, applicazione di processi e preset standard, fino all’esportazione e condivisione dei progetti finali, tutte operazioni meccaniche che possono disperdere molto tempo e concentrazione. Tempo che verrà sottratto alla creatività e alla sperimentazione. Ma è qui che l’Intelligenza Artificiale diventa il tuo assistente personale.

Grazie a script e workflow automatizzati basati su GPT, potrai delegare all’AI la maggior parte delle attività di routine del tuo editing, dal tagging intelligente delle clip alla applicazione batch di plugin e preset, dalla renderizzazione multipla dei formati di output fino alla generazione di documentation e report. potrai creare assistenti vocali personalizzati che rispondano ai tuoi comandi e vi suggeriscano soluzioni creative basate sul contesto. E potrai integrare i tuoi tool di AI preferiti direttamente nelle tue DAW e piattaforme di produzione, per un’esperienza fluida e senza interruzioni.

AI per Video Editing (YT, TV ecc.)

Il video è il linguaggio universale del nostro tempo. Che si tratti di film, serie TV, documentari, videoclip musicali o contenuti per social media, il video ha il potere di raccontare storie, suscitare emozioni, informare, intrattenere e persuadere come nessun altro mezzo. E nell’era digitale, in cui lo streaming e i dispositivi mobili hanno reso i video onnipresenti e accessibili a tutti, la capacità di creare, editare e condividere contenuti video di alta qualità diventa una competenza chiave per ogni professionista e ogni azienda che voglia trasmettere il proprio messaggio e raggiungere il proprio pubblico.

Ma in un panorama in cui la quantità e la velocità delle produzioni video crescono in modo esponenziale – e le aspettative degli spettatori si fanno sempre più sofisticate in termini di qualità, originalità e personalizzazione – eccellere nel video editing può sembrare una sfida non alla portata di tutti. Come gestire e organizzare l’enorme mole di girato e di assets? Come tagliare, montare e mixare le clips in modo fluido, ritmico ed emozionante? Come aggiungere effetti speciali, grafica e correzione colore in modo impattante ma credibile? E come adattare e distribuire i video sui diversi canali e piattaforme, ottimizzandoli per ogni contesto e pubblico?

È qui che entra in gioco l’intelligenza artificiale, il tuo nuovo assistente alla regia per portare il tuo video editing a un nuovo livello di efficienza, creatività e personalizzazione.

Con il corso “AI per il Video Editing” di Linkfloyd, scoprirai come sfruttare il potere dell’AI per rivoluzionare il tuo approccio al montaggio video, dalla pre-produzione alla post, dal taglio alla distribuzione, dalla ottimizzazione alla promozione.

Automatizza il flusso di lavoro e risparmiate tempo prezioso

Uno dei maggiori ostacoli per un video editing di qualità è la complessità e la lunghezza del processo. Dalla importazione e sincronizzazione delle clips, alla selezione delle inquadrature migliori, dall’applicazione di transizioni e filtri alla renderizzazione e all’esportazione dei progetti, le attività manuali e ripetitive possono assorbire gran parte del tempo e delle energie del video editor, sottraendole al lavoro creativo e alla finalizzazione. Ma è qui che l’AI può fare la differenza, automatizzando e velocizzando i task più faticosi e meccanici.

Grazie a funzionalità di video editing assistito dall’AI – come quelle offerte da Adobe Premiere Pro o DaVinci Resolve – potrai ridurre drasticamente i tempi di lavorazione, delegando all’intelligenza artificiale operazioni come la stabilizzazione delle immagini, la rimozione di oggetti indesiderati, la sincronizzazione audio-video o il tagging intelligente delle clip in base a volti, oggetti o scene. Potrai generare automaticamente sequenze di montaggio a partire da semplici input testuali o visivi, lasciando che l’AI assembli il girato secondo criteri di continuità, ritmo e coerenza narrativa. E potrai applicare istantaneamente preset di color correction, effetti o transizioni su intere timeline, mantenendo uno stile visivo uniforme e professionale.

Esplora nuove idee creative con l’ispirazione dell’AI

Ma l’editing video non è solo una questione di tecnica ed efficienza. È soprattutto un processo creativo, in cui il montaggio diventa scrittura, le immagini parole, le sequenze paragrafi di un discorso visivo che comunica un messaggio, trasmette un’emozione, costruisce un significato. E per creare video originali, coinvolgenti e memorabili, il video editor deve attingere costantemente a nuove idee, spunti e soluzioni narrative, senza cristallizzarsi in formule o cliché. Anche qui, l’AI può diventare una preziosa fonte di ispirazione, suggerendo associazioni inedite e stimolando la creatività.

Immagina di poter “chiedere” al tuo software di editing di generare un videoclip – in un certo stile, atmosfera o genere – semplicemente descrivendo a parole e sfruttando i modelli linguistici (come GPT-4) integrati nella pipeline. Immagina di poter esplorare infinite varianti di una scena o di una sequenza, cambiando all’istante l’ordine delle inquadrature, i punti di taglio, il ritmo o la colonna sonora, e vederne in anteprima il risultato. E di poter attingere a un database sterminato di assets, templates ed effetti categorizzati semanticamente, e di poterli cercare e filtrare in base a criteri intuitivi e astratti come “gioioso”, “malinconico”, “anni ’80” o “cyberpunk”. 

Personalizza i video e coinvolgi il pubblico con l’AI

Ma in un mondo iperconnesso e ipersegmentato, in cui l’attenzione del pubblico è sempre più frammentata e selettiva, non basta più creare video di qualità: bisogna creare video su misura, che parlino a ciascun spettatore in modo personale e pertinente. Tenendo anche conto dei suoi gusti, interessi, bisogni e contesti. Una prospettiva che può sembrare proibitiva per un video editor, costretto a moltiplicare sforzi e versioni per ogni target e canale. Ma è qui che l’AI può diventare il tuo alleato nella personalizzazione, permettendovi di scalare la delivery dei tuoi video in modo data-driven e automatizzato.

Grazie a sistemi di AI in grado di analizzare in tempo reale i dati e i feedback degli spettatori, potrai ottimizzare dinamicamente ogni elemento dei tuoi video, dal copy alle grafiche, dalla durata al formato, per massimizzare la rilevanza e l’engagement. Potrai creare migliaia di versioni alternative dello stesso video, targettizzate in base a segmenti di pubblico, piattaforme o momenti di fruizione, e distribuirle in modo intelligente grazie all’AI. E potrai monitorare e apprendere costantemente dalle interazioni degli utenti con i tuoi contenuti, per migliorarli iterativamente e personalizzarli sempre di più.

AI per Landing Pages

Le landing pages sono il punto di atterraggio del tuo marketing digitale, il luogo in cui i visitatori si trasformano in lead o clienti, e ogni elemento – dalla headline alla call-to-action – può fare la differenza tra un bounce e una conversione. In un panorama online sempre più affollato e competitivo, la capacità di creare landing pages persuasive, rilevanti e ottimizzate diventa un imperativo per ogni marketer e ogni azienda che voglia massimizzare il ritorno sul proprio investimento pubblicitario.

Ma in un contesto in cui l’attenzione degli utenti è sempre più scarsa e selettiva – e le loro aspettative in termini di user experience sempre più elevate – realizzare landing pages ad alte prestazioni può sembrare una sfida complicata. Come catturare l’interesse dei visitatori nei primi secondi e comunicare il valore della propria offerta in modo chiaro e coinvolgente? Come personalizzare il messaggio e il design per ogni segmento di pubblico e ogni fonte di traffico? E come testare e ottimizzare continuamente ogni elemento per migliorare le metriche di conversione e di engagement?

È qui che entra in gioco l’intelligenza artificiale, il tuo nuovo alleato per portare le tue landing pages a un nuovo livello di efficacia e di performance.

Con il corso “AI per landing pages” di Linkfloyd, scoprirai come sfruttare il potere dell’intelligenza artificiale per rivoluzionare il tuo approccio alla creazione e all’ottimizzazione delle pagine di atterraggio, dalla progettazione alla personalizzazione, dalla sperimentazione alla conversione.

Crea landing pages irresistibili con l’aiuto dell’AI

Il successo di una landing page dipende innanzitutto dalla sua capacità di attirare l’attenzione, suscitare interesse e desiderio, spingere all’azione il visitatore. Per farlo, ogni elemento della pagina – dal titolo ai benefici, dalle immagini alla prova sociale – deve essere studiato per comunicare in modo persuasivo il valore unico della tua offerta. Ma ideare e realizzare contenuti e design ad alto impatto per ogni campagna e target può essere un processo lungo, costoso e complesso. È qui che l’intelligenza artificiale diventa il tuo copywriter e designer virtuale.

Grazie a modelli di linguaggio avanzati (come GPT-4) potrai generare in pochi click headline, sottotitoli e body copy persuasivi e ottimizzati, a partire da semplici input come keywords, benefici o tone of voice. Potrai creare varianti e combinazioni di ogni elemento testuale, e valutarne l’efficacia rispetto a metriche come click-through rate o tempo di permanenza. E potrai personalizzare i contenuti in base a variabili come il profilo dell’utente, la sorgente del traffico o la fase del funnel.

Ma l’AI può anche aiutarvi a creare layout e design accattivanti e user-friendly, senza bisogno di competenze grafiche avanzate. potrai generare wireframe, mockup e prototipi interattivi in pochi secondi, specificando obiettivi, stile e contenuti di massima. potrai ricevere suggerimenti per ottimizzare il visual design in base a pattern di eye tracking e di interazione degli utenti. E potrai adattare il look and feel delle tue landing page ai gusti e alle aspettative di ogni pubblico, grazie a soluzioni di design dinamico basate sull’AI.

Personalizza l’esperienza di ogni visitatore con l’AI

Nell’era del marketing one-to-one, le landing page one-size-fits-all non sono più sufficienti. Per massimizzare la rilevanza e l’engagement, ogni elemento della pagina deve essere pensato e ottimizzato per il singolo visitatore, in base alle sue caratteristiche, interessi e comportamenti. Una prospettiva che può sembrare proibitiva in termini di tempo e risorse, soprattutto per campagne su larga scala. Ma è qui che l’intelligenza artificiale diventa il tuo alleato nella personalizzazione.

Grazie ad algoritmi di machine learning e di analisi dei dati, potrai profilare in tempo reale ogni visitatore e servire versioni dinamiche della landing page, con contenuti, offerte e creatività tagliate su misura per lui. Potrai integrare dinamicamente messaggi e immagini personalizzate in base a dati demografici, cronologici e comportamentali, dal nome all’ultima azione compiuta sul sito. E potrai utilizzare modelli predittivi per anticipare i bisogni e le obiezioni dei visitatori, e proporre soluzioni rilevanti al momento giusto.

Ma la personalizzazione non si ferma al primo contatto. Con l’AI, potrai creare esperienze interattive e conversazionali che accompagnino il visitatore lungo tutto il suo percorso di conversione. Integrare chatbot e assistenti virtuali che rispondano alle domande, forniscano supporto e suggeriscano le prossime azioni in modo naturale e contestuale. E potrai orchestrare journey personalizzati che guidino l’utente verso la conversione, adattando il percorso in base alle sue scelte e interazioni.

Testare e ottimizzare le performance in modo smart e automatico

Ma per massimizzare davvero i risultati delle tue landing page, non basta affidarsi all’intuito o alle best practice: occorre basarsi sui dati e sull’evidenza empirica. Ogni elemento della pagina va testato e confrontato con alternative per identificare la combinazione che genera le migliori metriche di conversione e di ritorno. Ma orchestrare manualmente test A/B o multivariati su larga scala può essere un incubo logistico e analitico. È qui che l’intelligenza artificiale diventa il tuo statistico e ottimizzatore di fiducia.

Grazie a piattaforme di testing e ottimizzazione basate sull’AI, potrai impostare in pochi click test automatizzati su qualsiasi elemento della tua landing page, dalla headline al layout, dalla prova sociale al form. Potrai gestire decine di varianti contemporaneamente e allocare il traffico in modo dinamico verso quelle più performanti. Inoltre, sarà possibile monitorare i risultati in tempo reale su dashboard intuitive e ricevere suggerimenti su come migliorare ulteriormente le tue metriche.

Ma l’AI può anche aiutarvi a identificare nuove opportunità di ottimizzazione e di crescita, oltre i classici test. Grazie a tecniche di analisi comportamentale come heatmapping, emotion detection o session recording, potrai capire a fondo come gli utenti interagiscono con le tue landing page, individuare punti di attrito o di abbandono, e apportare modifiche mirate per migliorare l’esperienza e la conversione. E grazie a modelli di attribuzione e di lifetime value basati sull’AI, potrai calcolare il vero impatto di ogni landing page sui risultati di business, e ottimizzare l’investimento per massimizzare il ROI.

AI per Creazione Siti Web

Un sito web è molto più di una semplice vetrina digitale. È la tua sede online, il punto di incontro tra il tuo brand e il tuo pubblico, il luogo in cui presentare la tua offerta, costruire relazioni e generare risultati di business. In un mondo sempre più connesso e competitivo, in cui la maggior parte dei consumatori cerca informazioni, prodotti e servizi online, avere un sito web efficace, attraente e performante non è più un optional, ma un imperativo per il successo di ogni azienda.

Ma in un panorama digitale in continua evoluzione, in cui le aspettative degli utenti si fanno sempre più elevate in termini di velocità, usability e personalizzazione, creare e gestire siti web di alta qualità può sembrare una sfida insormontabile. Come progettare un’architettura dell’informazione chiara e intuitiva, che guidi i visitatori verso le azioni desiderate? Come sviluppare un’interfaccia accattivante e user-friendly, che offra un’esperienza d’uso fluida e coinvolgente su ogni dispositivo? E come ottimizzare le prestazioni e la visibilità del sito sui motori di ricerca, per attrarre traffico qualificato e scalare il business?

È qui che entra in gioco l’intelligenza artificiale, il tuo nuovo alleato per portare i tuoi siti web a un nuovo livello di efficienza, personalizzazione e risultati.

Con il corso “AI per la creazione di siti web” di Linkfloyd, scoprirai come sfruttare il potere dell’intelligenza artificiale per rivoluzionare il tuo approccio allo sviluppo e all’ottimizzazione di siti web, dalla progettazione alla personalizzazione, dall’automazione alla conversione.

Progetta l’architettura perfetta con l’aiuto dell’AI

Alla base di ogni sito web di successo c’è una solida architettura dell’informazione, che organizza i contenuti in modo logico, gerarchico e centrato sull’utente. Per farlo, occorre comprendere a fondo il proprio pubblico i suoi bisogni, i suoi comportamenti di navigazione e i suoi obiettivi e tradurli in una struttura di pagine, menu e link che li soddisfi in modo intuitivo ed efficace. Ma analizzare grandi quantità di dati sugli utenti e prendere decisioni informate sull’architettura può essere un processo lungo e complesso. È qui che l’intelligenza artificiale diventa la tua guida nell’information design.

Grazie ad algoritmi di machine learning e di analisi semantica, potrai mappare in modo automatico i contenuti del tuo sito, identificare le relazioni e le gerarchie tra le pagine, e generare un’architettura ottimizzata per l’usabilità e la SEO. Potrai analizzare i dati di navigazione dei tuoi utenti, individuare i percorsi più frequenti e le aree di attrito, e apportare modifiche mirate per migliorare il flusso e la conversione. E potrai creare diverse versioni dell’architettura per diversi segmenti di pubblico, e testare in tempo reale per identificare quella più performante.

Create interfacce accattivanti e responsive con l’AI

Ma un’architettura solida non basta: per coinvolgere e convertire i visitatori, il tuo sito deve avere un’interfaccia visivamente attraente, funzionalmente intuitiva e tecnicamente impeccabile su ogni device. E con la moltiplicazione di schermi, browser e contesti d’uso, progettare e sviluppare UI e UX di alta qualità può diventare un incubo di complessità e costi. Ma è qui che l’intelligenza artificiale diventa il tuo co-designer e sviluppatore.

Immagina di poter generare in pochi click wireframe, mockup e prototipi interattivi del tuo sito, semplicemente descrivendo a parole il tipo di layout, stile e contenuti desiderati, grazie a modelli di deep learning come Stable Diffusion o Midjourney. Immagina di poter creare un design system completo e coerente per il tuo sito – con tutti i componenti, gli stili e le interazioni definiti e pronto all’uso – grazie a librerie di UI basate sull’AI come Sketch2Code o Uizard. E immagina di poter trasformare automaticamente questi prototipi in codice HTML, CSS e JavaScript valido e ottimizzato per ogni dispositivo e browser, grazie a strumenti di conFersione come Locofy o Teleporthq.

Personalizza l’esperienza di ogni utente con l’AI

Nell’era del digital customer-centrico, i siti web statici e uguali per tutti non sono più sufficienti. Per massimizzare engagement, soddisfazione e conversione, ogni elemento del sito deve essere pensato e ottimizzato per il singolo utente, in base al suo profilo, al suo contesto e alle sue azioni. Una prospettiva che può sembrare proibitiva in termini di tempi e costi di sviluppo. Ma è qui che l’intelligenza artificiale diventa il tuo alleato nella personalizzazione su larga scala.

Grazie a piattaforme di personalizzazione basate sull’AI, potrai creare siti web dinamici e adattivi, che modificano in tempo reale contenuti, raccomandazioni e offerte per ogni visitatore, in base a dati come location, meteo, cronologia di navigazione o carrello. Potrai integrare chatbot e assistenti virtuali che comprendono il linguaggio naturale, rispondono a domande, forniscono supporto e guidano gli utenti nel funnel in modo proattivo e conversazionale. E potrai orchestrare esperienze iper-personalizzate e multicanale, che accompagnano il cliente in un percorso fluido e coerente tra sito web, email, app e punti vendita fisici.

Ottimizza le prestazioni e la visibilità con l’AI

Ma per ottenere il massimo ritorno dal tuo sito, non basta che sia bello e personalizzato: deve anche essere veloce, sicuro e ben posizionato sui motori di ricerca. Ogni secondo di attesa in più nel caricamento delle pagine, ogni vulnerabilità nel codice, ogni errore nella SEO può costarti visitatori, clienti e fatturato. Ma monitorare e ottimizzare costantemente tutti questi aspetti tecnici può essere un lavoro immane. È qui che l’intelligenza artificiale diventa il tuo performance optimizer.

Grazie a strumenti di web analytics potenziati dall’AI, potrai tracciare in tempo reale le metriche chiave delle prestazioni del tuo sito, individuare colli di bottiglia, errori e opportunità di miglioramento, e ricevere suggerimenti actionable per velocizzare il caricamento, ridurre il peso delle pagine o ottimizzare il mobile rendering. Grazie a scanner di sicurezza basati su machine learning, potrai identificare e correggere automaticamente vulnerabilità, malware o falle nel codice, e proteggere i dati sensibili dei tuoi utenti. E grazie a piattaforme di SEO automatizzate, potrai analizzare i fattori on-page e off-page del tuo sito, confrontarli con i concorrenti, e generare report e raccomandazioni per scalare il ranking.

AI per Gestione E-mail

Le email sono uno strumento vitale per la comunicazione aziendale moderna. Ogni giorno, miliardi di messaggi vengono scambiati per condividere informazioni, coordinare progetti, prendere decisioni e costruire relazioni con clienti, partner e collaboratori. Ma con il moltiplicarsi dei flussi e dei volumi di email, gestire in modo efficiente ed efficace questo strumento fondamentale può diventare una sfida sempre più complessa per ogni professionista e organizzazione.

Quante volte hai trovato una casella stracolma di messaggi da leggere, rispondere e archiviare? Quante volte hai faticato a trovare le informazioni giuste nel momento del bisogno, disperse in decine di thread e allegati? E quante volte hai rimandato o dimenticato di rispondere a email importanti, rischiando di compromettere rapporti e opportunità di business?

È qui che entra in gioco l’intelligenza artificiale, il tuo nuovo assistente personale per portare la tua gestione delle email a un nuovo livello di efficienza, personalizzazione e produttività.

Con il corso “AI per la gestione delle email” di Linkfloyd, scoprirai come sfruttare il potere dell’intelligenza artificiale per rivoluzionare il tuo approccio alla comunicazione via email, dalla prioritizzazione all’automazione, dalla ricerca alla sicurezza.

Priorità e organizzazione delle email in modo intelligente con l’AI

Il primo passo per una gestione efficace delle email è distinguere le priorità dal rumore di fondo. Ma con il continuo afflusso di nuovi messaggi, identificare manualmente quali email richiedono attenzione immediata e quali possono attendere può essere un esercizio noioso, che divora tempo e concentrazione. È qui che l’intelligenza artificiale diventa il tuo filtro smart.

Grazie ad algoritmi di apprendimento automatico che analizzano il contenuto, il contesto e il comportamento delle tue email, potrai automatizzare la classificazione e la prioritizzazione dei messaggi in base a criteri come urgenza, rilevanza o mittente. Potrai impostare regole e filtri personalizzati per smistare automaticamente le email in cartelle o etichette, e ti notifichino solo quelle che richiedono un’azione. E potrai addestrare modelli predittivi che imparino nel tempo le tue preferenze e i tuoi pattern di risposta, e ti suggeriscano la prossima mossa migliore per ogni messaggio.

Automatizza le risposte di routine con l’AI

Ma filtrare le email è solo il primo passo. Per massimizzare l’efficienza è fondamentale anche velocizzare e semplificare il processo di risposta, soprattutto per quei messaggi frequenti e ripetitivi che non richiedono un intervento personalizzato. È qui che l’intelligenza artificiale diventa il tuo ghostwriter digitale.

Immagina di poter generare in pochi click risposte complete e professionali alle email più comuni, come richieste di informazioni, conferme di appuntamento o feedback dei clienti, grazie a modelli di linguaggio avanzati come GPT. Immagina di poter automatizzare intere sequenze di follow-up, promemoria o istruzioni, attivate da specifiche azioni o trigger. E di poter delegare all’AI la gestione di intere caselle di assistenza clienti o help desk, grazie a chatbot e assistenti virtuali in grado di comprendere le richieste scritte in linguaggio naturale e di fornire risposte pertinenti e personalizzate.

Trova le informazioni chiave in un attimo con l’AI

Un altro grande ostacolo a una comunicazione efficiente via email è la difficoltà di recuperare informazioni specifiche sepolte in lunghi thread o allegati. Quante volte ti sei ritrovato a scorrere centinaia di messaggi per trovare quel numero di telefono, quella data di scadenza o quel documento menzionato settimane prima? È qui che l’intelligenza artificiale diventa il tuo motore di ricerca personale.

Grazie a tecnologie di elaborazione del linguaggio naturale e di riconoscimento delle entità, potrai indicizzare e rendere ricercabile l’intero archivio delle tue email, inclusi allegati di ogni tipo, dal testo alle immagini. Potrai effettuare ricerche sofisticate basate non solo su parole chiave, ma anche su concetti, intenzioni o relazioni semantiche. E potrai generare automaticamente riassunti, estratti o highlight dei contenuti più rilevanti di ogni email, per cogliere il succo senza doverle rileggere per intero.

Proteggi le tue comunicazioni con l’AI

Ma l’efficienza non può andare a scapito della sicurezza. Con il crescere del volume e del valore delle informazioni scambiate via email, proteggere la confidenzialità, l’integrità e la conformità delle comunicazioni diventa un imperativo per ogni organizzazione. E affidarsi solo a regole e filtri statici può non bastare di fronte alle minacce in continua evoluzione come phishing, malware o violazioni dei dati. È qui che l’intelligenza artificiale diventa il tuo scudo smart.

Grazie a sistemi di rilevamento delle anomalie basati su machine learning, potrai identificare e bloccare automaticamente email sospette o pericolose, che tentano di ingannare o compromettere i destinatari. In questo modo potrai addestrare modelli di classificazione che riconoscano e segnalino email contenenti informazioni sensibili o regolamentate, come dati personali, segreti commerciali o transazioni finanziarie. E potrai implementare meccanismi di crittografia e autenticazione avanzati, come la firma digitale o l’accesso biometrico, per garantire che solo le persone autorizzate possano leggere e rispondere alle email riservate.

AI per Presentazioni Aziendali

Le presentazioni sono lo strumento di comunicazione più potente per trasmettere idee, persuadere il pubblico e ispirare l’azione nel mondo aziendale. Che si tratti di pitch di vendita, riunioni con i clienti, conferenze o meeting interni, la capacità di creare e deliver presentazioni di impatto può fare la differenza tra il successo e il fallimento di un progetto, di un’iniziativa o di un’intera strategia di business.

Ma in un contesto in cui l’attenzione delle persone è sempre più scarsa e frammentata – e la competizione per il loro tempo e interesse sempre più agguerrita – realizzare presentazioni davvero memorabili ed efficaci può sembrare una sfida non alla portata di tutti. Come sintetizzare messaggi complessi in modo chiaro e coinvolgente? Come supportarli con dati, storie ed elementi visivi di impatto? Come personalizzarli per diversi tipi di pubblico e occasioni? E come porsi con sicurezza, empatia e carisma davanti a qualsiasi audience?

È qui che entra in gioco l’intelligenza artificiale, il tuo nuovo assistente per portare le tue presentazioni aziendali a un nuovo livello di qualità, personalizzazione ed engagement.

Con il corso “AI per presentazioni aziendali” di Linkfloyd, scoprirai come sfruttare il potere dell’intelligenza artificiale per rivoluzionare il tuo approccio al business storytelling, dalla progettazione alla creazione, dalla personalizzazione alla delivery.

Progetta presentazioni strategiche e data-driven con l’AI

Il primo passo per una presentazione di successo è definire un obiettivo chiaro, un messaggio centrale e una struttura logica e avvincente. Ma sintetizzare e organizzare grandi quantità di informazioni, dati e insight in una narrativa coerente e persuasiva può essere un processo lungo e complesso, che richiede analisi, sintesi e creatività. È qui che l’intelligenza artificiale diventa la tua guida nello storytelling strategico.

Grazie ad algoritmi di natural language processing e machine learning, potrai analizzare e classificare automaticamente documenti, report e fonti di dati rilevanti per la tua presentazione, ed estrarne i punti chiave, le metriche più significative e le correlazioni più interessanti. Potrai generare outline strutturate e logiche che organizzino i contenuti in modo fluido e coinvolgente, con un chiaro filo narrativo dall’inizio alla fine. E ottenere suggerimenti e spunti creativi per storie, analogie ed esempi da includere per rinforzare i messaggi e connetterti emotivamente con il pubblico.

Crea slide dal visual design irresistibile con l’AI

Ma una grande struttura narrativa non basta da sola: per catturare davvero l’attenzione e lasciare il segno, le tue slide devono essere visivamente accattivanti, professionali e memorabili. E con la moltiplicazione di formati, template e stili di presentazione, progettare e realizzare slide ad alto impatto può diventare un incubo di complessità e costi. È qui che l’intelligenza artificiale diventa il tuo graphic designer personale.

Immagina di poter generare istantaneamente layout, grafiche e animazioni per le tue slide semplicemente descrivendo a parole il tipo di look & feel, messaggio e tone che desiderate trasmettere, grazie a modelli di deep learning come DALL-E o MidJourney. Immagina di poter trasformare automaticamente bullet point testuali in splendide infografiche, diagrammi o illustrazioni, grazie a tool di visualizzazione dati e di generazione immagini come Beautiful.AI o Pictory. E di poter ottenere feedback e suggerimenti in tempo reale per migliorare l’impatto visivo e la leggibilità delle tue slide, grazie ad algoritmi di analisi e ottimizzazione del design come Slidebot o Prezent.

Personalizza ogni presentazione per il pubblico con l’AI

Nell’era della comunicazione one-to-one, le presentazioni one-size-fits-all non funzionano più. Per massimizzare rilevanza, engagement e conversione, ogni elemento della presentazione deve essere pensato e ottimizzato per lo specifico pubblico a cui ti rivolgi, in base al suo background, ai suoi interessi e ai suoi bisogni. Una prospettiva che può sembrare proibitiva in termini di tempo e sforzo, soprattutto quando hai diversi tipi di audience. Ma è qui che l’intelligenza artificiale diventa il tuo alleato nella personalizzazione su larga scala.

Grazie a piattaforme di generazione di presentazioni basate sull’AI, potrai creare infinite versioni della stessa presentazione, adattate in modo dinamico al profilo e al contesto di ogni specifico pubblico, dai prospect ai clienti, dagli investitori ai dipendenti. Potrai personalizzare in automatico ogni slide con dati, esempi e messaggi mirati per ogni persona o segmento del tuo pubblico, in base a variabili come industry, funzione, seniority o storia di interazione con il tuo brand. E potrai accompagnare le tue presentazioni con esperienze interattive e conversazionali guidate dall’AI, come chatbot, quiz o survey, per coinvolgere attivamente il pubblico e raccogliere preziosi insight e feedback.

Delivery con sicurezza e impatto grazie all’AI coach

Ma anche la presentazione più bella e personalizzata rischia di cadere nel vuoto se non viene delivery con presenza, chiarezza e carisma. E per molti professionisti, parlare in pubblico, gestire il tempo, le obiezioni o l’ansia da palcoscenico può essere una fonte di grande stress e insicurezza, che mina la qualità della performance. È qui che l’intelligenza artificiale diventa il tuo communication coach.

Grazie a tool di analisi della voce e del linguaggio del corpo basati sull’AI, potrai ricevere feedback e consigli personalizzati su come migliorare il tuo stile di presentazione, dal tono al ritmo, dalla gestualità alla postura. Potrai esercitarti davanti a un pubblico virtuale che simuli diversi scenari e reazioni e ottenere un punteggio sulla tua efficacia comunicativa. Inoltre, accedere a risorse e tutorial interattivi che vi guidino nell’arte di gestire domande difficili, obiezioni o imprevisti con calma e sicurezza. E potrai contare su un assistente IA che vi supporti in tempo reale durante la presentazione, con promemoria, suggerimenti o integrazioni basati sul contesto.

AI per CRM e Gestione Lead

Il CRM, o gestione delle relazioni con i clienti, è uno degli ingranaggi più importanti di ogni azienda orientata al mercato. Rappresenta l’insieme dei processi, delle strategie e delle tecnologie per acquisire, fidelizzare e far crescere la base clienti. Così, da massimizzare il valore e la redditività di ogni relazione. In un contesto sempre più customer-centrico, la capacità di attrarre, qualificare e convertire lead di qualità e di offrire esperienze personalizzate e coinvolgenti in ogni fase del ciclo di vita del cliente diventa un imperativo per il successo di ogni business.

Ma con l’aumentare del volume, della velocità e della complessità dei dati e delle interazioni con i clienti, gestire in modo efficiente ed efficace il CRM può diventare una sfida complicata per ogni azienda. Come identificare e targettizzare i lead più promettenti tra migliaia di contatti e segnali? Come qualificarli e nutrirli con le informazioni e le offerte più rilevanti per il loro profilo e i loro bisogni? Come monitorare e ottimizzare le performance di vendita e di customer service in tempo reale? E come scalare l’attenzione e la personalizzazione in ogni touchpoint, senza perdere l’elemento umano e l’empatia?

È qui che entra in gioco l’intelligenza artificiale, il tuo nuovo alleato per portare il tuo CRM e la tua gestione dei lead a un nuovo livello di efficienza, personalizzazione e risultati.

Con il corso “AI per CRM e gestione lead” di Linkfloyd, scoprirai come sfruttare il potere dell’intelligenza artificiale per rivoluzionare il tuo approccio alle relazioni con i clienti, dall’acquisizione alla fidelizzazione, dall’automazione all’umanizzazione.

Identifica e targettizza i lead più caldi con l’AI

Il primo passo per un CRM efficace è avere una pipeline sempre piena di lead qualificati e ad alto potenziale. Ma identificare e attrarre i prospect più promettenti tra le infinite possibilità del mercato può essere come cercare un ago in un pagliaio. È qui che l’intelligenza artificiale diventa il tuo metal detector per scovare l’oro tra la sabbia.

Grazie ad algoritmi di machine learning applicati ai big data provenienti da fonti interne ed esterne (come i tuoi database, il web, i social media o le terze parti), potrai scoprire pattern, correlazioni e segnali rilevanti per individuare i lead con il profilo e il comportamento più simile ai tuoi clienti ideali. Potrai arricchire automaticamente i dati dei tuoi lead con informazioni dettagliate sul loro background, i loro interessi e le loro interazioni e ottenere una vista a 360 gradi sul loro potenziale. Inoltre, potrai creare modelli predittivi che assegnino a ogni lead un punteggio di valore e di propensione all’acquisto e che suggeriscano le azioni e le offerte migliori per convertirli.

Nutrire e convertire i lead con journey personalizzati grazie all’AI

Ma generare lead qualificati è solo l’inizio. Per trasformarli in clienti, bisogna accompagnarli nel loro percorso di valutazione e decisione in modo rilevante e tempestivo, fornendo le informazioni, le risposte e le proposte giuste al momento giusto e nel canale preferito. Un processo che, se fatto manualmente, può richiedere un forte sforzo di segmentazione, personalizzazione e follow-up. Ma è qui che l’intelligenza artificiale diventa il tuo lead nurturer automatico.

Immagina di poter creare e orchestrare esperienze lead nurturing multicanale basate sull’AI, che adattino dinamicamente contenuti, offerte e call-to-action in base al comportamento, alle preferenze e alla fase del funnel di ogni lead. Immagina di poter integrare chatbot intelligenti sui tuoi siti, landing page e app, che rispondano alle domande, obiezioni e richieste dei lead in linguaggio naturale, e li guidino verso la conversione. E di poter affidare all’AI gran parte delle attività di follow-up, reminder e qualificazione che appesantiscono la quotidianità del marketing e delle vendite, liberando tempo prezioso per le interazioni a più alto valore.

Ottimizza le performance di vendita e di service con l’AI

Ma la relazione con i clienti non finisce con l’acquisto. Anzi, è proprio dopo la vendita che si gioca la partita decisiva della soddisfazione, della fidelizzazione e dell’espansione del valore del cliente. E con l’aumentare delle aspettative di servizio e di personalizzazione, offrire un’assistenza rapida, risolutiva e empatica a ogni cliente può diventare una mission impossible. Ma è qui che l’intelligenza artificiale diventa il tuo sales e service optimizer.

Grazie a tecnologie di analisi conversazionale e di sentiment analysis basate sull’AI, potrai monitorare in tempo reale le interazioni dei clienti con il tuo team attraverso ogni canale (telefono, email, chat, social), individuare i segnali di soddisfazione e intervenire per risolvere problemi o cogliere opportunità. Grazie a strumenti di sales intelligence potenziati dall’AI, potrai avere sempre il polso delle trattative e delle performance dei venditori, ricevere alert e raccomandazioni su come sbloccare affari a rischio o accelerare quelli promettenti. E grazie a piattaforme di knowledge management e autoapprendimento basate sull’AI, potrai fornire ai tuoi agenti le informazioni, le risposte e gli script più efficaci per gestire ogni richiesta e personalizzare ogni interazione.

Umanizza il CRM con la personalizzazione e l’empatia dell’AI

Ma nell’era dell’esperienza cliente, la tecnologia da sola non basta. Per creare relazioni durature e profittevoli con i clienti, bisogna far leva anche sull’elemento umano, la fiducia e l’empatia. E con l’avvento dell’intelligenza artificiale emotiva e cognitiva, è possibile coniugare automazione e personalizzazione, efficienza e autenticità nel CRM. È qui che l’AI può essere visto come un umanizzatore di relazioni.

Grazie a modelli di linguaggio naturale avanzati – come GPT – potrai generare comunicazioni one-to-one (email, messaggi, script di vendita) che suonino naturali, empatiche e personalizzate per ogni cliente, adattandosi al suo tono, al suo stile e al suo contesto. Grazie a sistemi di riconoscimento delle emozioni e di adattamento della personalità, i tuoi assistenti virtuali e chatbot potranno percepire e rispondere adeguatamente agli stati d’animo e alle esigenze individuali di chi interagisce con loro. E grazie ad algoritmi di collaborative filtering e di raccomandazione, potrai sorprendere e deliziare ogni cliente con suggerimenti, offerte e gesti personalizzati che dimostrino reale attenzione e considerazione per le sue preferenze e il suo valore.

AI per Commerciali / Sales

Le vendite rappresentano il vero motore di ogni business. Sono il processo attraverso cui le aziende acquisiscono clienti, generano fatturato e crescono nel mercato. In un contesto sempre più competitivo e customer-centrico, la capacità di persuadere, di creare valore e di costruire relazioni di fiducia con i prospect e i clienti diventa un fattore chiave per il successo di ogni venditore e di ogni organizzazione.

Ma eccellere nelle vendite – visto l’aumentare della complessità dei prodotti, delle esigenze dei clienti e dei touchpoint di interazione – può diventare una sfida sempre più ardua. Come identificare e targettizzare i prospect più profittevoli tra migliaia di lead? Come personalizzare messaggi, offerte e prezzi per ogni cliente? Come prevedere e influenzare i comportamenti d’acquisto in ogni fase del funnel? E come scalare le attività di vendita mantenendo alti livelli di efficacia, efficienza ed empatia?

È qui che entra in gioco l’intelligenza artificiale, il tuo nuovo sales assistant per portare le vostre performance commerciali a un nuovo livello di precisione, produttività e personalizzazione.

Con il corso “AI per Commerciali” di Linkfloyd, scoprirai come sfruttare il potere dell’intelligenza artificiale per rivoluzionare il tuo approccio alle vendite, dalla prospecting alla negoziazione, dall’upselling alla customer retention.

Identifica e qualifica i prospect più caldi con l’AI

Il primo passo per un processo di vendita efficace è avere una pipeline sempre piena di prospect qualificati e ad alto potenziale. Ma trovare e selezionare i lead più promettenti tra le infinite possibilità del mercato può essere come cercare un ago in un pagliaio. È qui che l’intelligenza artificiale diventa il tuo prospect detector.

Grazie ad algoritmi di machine learning applicati ai dati di vendita e di marketing, potrai scoprire pattern e correlazioni chiave che identificano i prospect con il più alto lifetime value e la più alta propensione all’acquisto. potrai arricchire il profilo di ogni lead con informazioni dettagliate (firmografiche, demografiche, comportamentali) provenienti dal web e dai social media. E potrai qualificare e prioritizzare in automatico i prospect in base a lead scoring dinamici e multidimensionali.

Personalizza messaggi e offerte per ogni cliente con l’AI

Ma identificare i prospect giusti è solo il primo passo. Per catturare la loro attenzione e il loro interesse, bisogna rivolgersi a loro con messaggi rilevanti, tempestivi e persuasivi, che dimostrino una reale comprensione dei loro bisogni e desideri individuali. Un compito che, se svolto manualmente, richiede enormi sforzi di ricerca, copywriting e customizzazione. Ma è qui che l’intelligenza artificiale diventa il tuo sales copywriter.

Immagina di poter generare email, script di chiamata e proposte personalizzate per ogni prospect in pochi click, adattando i contenuti, il tono e le offerte in base a variabili come l’industria, il ruolo, la fase del buyer’s journey o i comportamenti passati, grazie a tool di AI writing come Lavender o Drift. Immagina di poter creare e testare infinite combinazioni di messaggi, template e sequenze di follow-up, e identificare quelle con i più alti tassi di risposta e conversione. E di poter delegare all’AI gran parte delle attività di ricerca e preparazione pre-vendita, per concentrarvi sulle opportunità a più alto valore.

Ottimizza prezzi e sconti in modo dinamico e data-driven con l’AI

La definizione del prezzo è una delle leve più critiche e delicate del processo di vendita. Prezzi troppo alti possono far perdere affari, prezzi troppo bassi possono erodere i margini. La sfida è trovare il punto di equilibrio ottimale per ogni deal, in base a fattori come il valore percepito dal cliente, la concorrenza, i costi e gli obiettivi di profitto. Un compito che richiede analisi sofisticate e tempestive di grandi quantità di dati interni ed esterni. Ma è qui che l’intelligenza artificiale diventa il tuo pricing optimizer.

Grazie a modelli di dynamic pricing basati su tecniche di AI come il reinforcement learning, potrai aggiustare i prezzi e gli sconti in modo automatico e in tempo reale per ogni trattativa, in base a variabili come le caratteristiche del cliente, la domanda di mercato, la disponibilità di prodotto o il comportamento dei competitor. Potrai simulare l’impatto di diversi scenari di prezzo sui ricavi e sui margini, e identificare la strategia ottimale per ogni situazione. E potrai fornire ai tuoi venditori raccomandazioni data-driven su come negoziare e chiudere ogni affare al meglio.

Incrementa fidelizzazione e retention con l’AI

Ma le vendite non finiscono con la firma del contratto. Al contrario, è proprio dopo l’acquisto che si gioca la partita cruciale del customer success, della soddisfazione e della retention. Perché acquisire nuovi clienti costa molto di più che mantenere e far crescere quelli esistenti. Ma con l’aumentare del numero di clienti e di dati da gestire, assicurare un’assistenza personalizzata – e dal valore aggiunto – a ognuno può diventare una mission impossible. È qui che l’intelligenza artificiale diventa il tuo customer success enabler.

Grazie a tecnologie come il natural language processing e il sentiment analysis, potrai monitorare in tempo reale le conversazioni dei clienti con il tuo team (via email, chat o telefono), identificare segnali di insoddisfazione o di cross/upselling, e intervenire tempestivamente con azioni mirate. Grazie a modelli predittivi di churn, potrai anticipare quali clienti hanno più probabilità di abbandonarvi, comprenderne i motivi e mettere in atto strategie di retention su misura. E grazie a sistemi di raccomandazione personalizzata, potrai suggerire ai clienti nuovi prodotti, servizi o casi d’uso di loro interesse, aumentando il valore e la durata di ogni relazione.

AI per Analisi Dati (Base)

I dati – per questo mondo sempre più digitale e interconnesso – rappresentano una specie di nuovo petrolio. La capacità di raccogliere, analizzare e valorizzare i dati diventa un fattore critico di successo per ogni azienda, indipendentemente dal settore o dalle dimensioni. Dati dei clienti o di produzione, dati web e dati IoT, ogni informazione nasconde potenziali insight preziosi per ottimizzare processi, prendere decisioni più informate e creare valore per il business.

Ma con l’esplosione del volume, della varietà e della velocità dei dati, le tradizionali tecniche di business intelligence e analytics rischiano di non essere più al passo. Come estrarre segnali rilevanti dal rumore di fondo dei big data? Come scoprire pattern e correlazioni nascoste in dataset sempre più complessi? Come trasformare i dati in azione e i report in raccomandazioni?

È qui che entra in gioco l’intelligenza artificiale, la tua nuova alleata per portare l’analisi dati a un nuovo livello di profondità, automazione e impatto.

Con il corso “AI per Analisi Dati” di Linkfloyd, scoprirai come sfruttare il potere dell’intelligenza artificiale per rivoluzionare il tuo approccio ai dati, dal data mining al predictive modeling, dalla data visualization allo smart reporting.

Esplora e ripulisci i dati in modo più veloce ed efficiente con l’AI

Il primo passo di ogni progetto di analisi dati è l’esplorazione e la preparazione dei dati, un processo spesso lungo e tedioso di data wrangling, data cleaning e feature engineering. Basti pensare che gli analisti trascorrono in media il 80% del loro tempo in queste attività manuali, sottraendolo all’analisi vera e propria. E l’intelligenza artificiale può diventare il tuo data janitor.

Grazie a tecniche di apprendimento automatico come clustering, anomaly detection e pattern recognition, potrai analizzare e organizzare grandi volumi di dati non strutturati (testi, immagini, audio) in modo più rapido e scalabile. potrai identificare e correggere errori, inconsistenze e missing values nei dati in modo semi-automatico, sulla base di regole e pattern appresi dai dati stessi. E potrai generare nuove feature rilevanti a partire dai dati grezzi, combinando e trasformando variabili con algoritmi evolutivi.

Estrarre insight profondi e predittivi dai dati con l’AI

Ma i dati da soli non bastano. Perché abbiano valore, devono essere trasformati in informazioni, ovvero in risposte a domande di business rilevanti per il decision making. Qual è il profilo dei clienti più profittevoli? Quali sono i fattori che influenzano maggiormente le vendite? Come evolveranno la domanda e i prezzi nei prossimi mesi?

Rispondere a queste domande richiede di andare oltre la semplice analisi descrittiva e retroattiva, ed esplorare le relazioni di causa-effetto e le dinamiche future nascoste nei dati. Ed è qui che l’AI può diventare il tuo data scientist.

Immagina di poter creare modelli predittivi che, a partire dai dati storici, siano in grado di anticipare eventi futuri come il churn dei clienti, i guasti delle macchine o l’andamento del mercato, consentendo di intervenire in modo proattivo. Immagina di poter individuare i pattern e i driver nascosti dei fenomeni di business, anche quelli controintuitivi o non lineari, grazie ad algoritmi di machine learning come reti neurali o alberi decisionali. E di poter ottenere raccomandazioni personalizzate “next best action” per ogni scenario, come il prezzo ottimale per un prodotto o il canale più efficace per contattare un cliente, sulla base di advanced analytics.

Comunica e monetizza i dati con dashboard e report intelligenti

Ma l’analisi dati non serve a nulla se non viene comunicata in modo efficace a chi deve prendere le decisioni. Troppo spesso, infatti, i preziosi insight estratti dagli analytics vengono “persi nella traduzione”, sepolti in report incomprensibili o ignorati dai business users. La sfida è creare data story avvincenti e actionable, che colpiscano sia la testa che la pancia del decisore. L’intelligenza artificiale può diventare il tuo data storyteller.

Grazie a librerie di data visualization e di natural language generation, potrai creare dashboard e infografiche interattive e intuitive, che rendano i dati più accessibili e memorabili anche per i non esperti. Potrai arricchire i tuoi report con commenti e spiegazioni per un linguaggio naturale che guidi l’interpretazione dei risultati e suggerisca le azioni da intraprendere. E potrai generare in automatico report e alert personalizzati in base al ruolo, agli obiettivi e al contesto di ogni stakeholder, assicurando che la giusta informazione arrivi alla giunta persona al momento giusto.

Automatizzate l’intero workflow analitico con l’AI

Ma per liberare davvero il potenziale dei dati non basta migliorare le singole fasi del processo analitico. Occorre ripensare l’intero workflow in ottica di automazione, integrazione e continuo apprendimento. Perché i dati non sono una risorsa statica, ma un flusso dinamico che richiede di essere alimentato, aggiornato e valorizzato in tempo reale. Ma orchestrare manualmente tutte queste attività può essere un’impresa complicata, oltre che un rallentamento per la data-driven organization. È qui che l’AI può diventare il tuo data conductor.

Grazie a piattaforme di AIOps e di MLOps, potrai creare pipeline di analisi dati end-to-end dove modelli e algoritmi di AI lavorano in sinergia per ottimizzare ogni fase, dal data ingestion al model deployment, dal monitoring al retraining. potrai costruire un’architettura data-centrica in cui i dati vengono raccolti, normalizzati e arricchiti da fonti diverse in tempo reale, e resi disponibili a tutti i processi e le applicazioni aziendali che ne hanno bisogno. E potrai governare e monetizzare i dati come un vero e proprio asset strategico, creando e distribuendo API e servizi analitici a clienti e partner.

AI per Data Entry

Il data entry è uno dei compiti più critici e pervasivi in ogni organizzazione. Dalla fatturazione alla gestione dei clienti, dalla logistica alle risorse umane, ogni processo aziendale si basa sulla raccolta, l’inserimento e la gestione accurata e tempestiva dei dati. Dati che sono il carburante dell’economia digitale, la materia prima da cui estrarre informazioni, insight e valore per il business.

Ma con l’esplosione del volume e della varietà dei dati, le tradizionali metodologie di data entry rischiano di diventare una strettoia per la produttività e la qualità dei processi aziendali. Inserire manualmente grandi quantità di dati da fonti diverse (documenti cartacei, email, moduli web, ecc.) può essere un’attività ripetitiva, time-consuming ed error-prone, che sottrae tempo prezioso ad attività a più alto valore aggiunto. Senza contare che la velocità e la precisione del data entry hanno un impatto diretto sulla tempestività e sull’affidabilità delle decisioni basate sui dati.

Qui entra in gioco l’intelligenza artificiale, la tua nuova alleata per portare il data entry a un nuovo livello di efficienza, accuratezza e automazione.

Con il corso “AI per Data Entry” di Linkfloyd, scoprirai come sfruttare il potere dell’intelligenza artificiale per ottimizzare ogni fase del processo di inserimento dati, dalla raccolta all’integrazione, dalla validazione all’analisi.

Automatizzate l’acquisizione e l’estrazione dei dati con l’AI

Il primo passo di ogni progetto di data entry è l’acquisizione dei dati da fonti diverse, spesso non strutturate – o semistrutturate – come documenti scannerizzati, fatture, moduli compilati a mano o email. Un’attività che, se svolta manualmente, può richiedere molto tempo e attenzione per identificare, interpretare e trascrivere correttamente i dati rilevanti. Ma è qui che l’intelligenza artificiale può diventare il tuo data hunter.

Grazie a tecnologie di computer vision e di natural language processing, potrai automatizzare l’acquisizione dei dati da virtualmente qualsiasi fonte, riconoscendo ed estraendo i campi e i valori di interesse in modo rapido e preciso. Potrai anche “addestrare” modelli di machine learning a leggere e interpretare layout e formati di documenti specifici della tua azienda, migliorando le performance nel tempo. E potrai integrare queste funzionalità di “intelligent data capture” direttamente nei tuoi processi e applicazioni, riducendo i costi e i tempi legati alla preparazione manuale dei dati.

Validate e arricchite i dati in tempo reale con l’AI

Ma acquisire i dati è solo il primo passo. Perché i dati siano utilizzabili e affidabili, devono essere “puliti”, ovvero validati, standardizzati e arricchiti. Un processo che richiede di identificare e correggere eventuali errori, inconsistenze o mancanze nei dati, e di integrare con informazioni aggiuntive da fonti esterne. Un compito non banale, specialmente quando si ha a che fare con grandi volumi di dati provenienti da sistemi diversi. Ma è qui che l’intelligenza artificiale può diventare il tuo data quality manager.

Immagina di poter verificare e validare in tempo reale i dati inseriti o acquisiti, confrontandoli con regole di business, dizionari o dataset di riferimento, e segnalando eventuali anomalie o eccezioni. Immagina di poter arricchire automaticamente i dati con attributi aggiuntivi derivanti da fonti esterne (es. dati demografici, finanziari o di mercato), creando una vista più completa e accurata di clienti, prodotti o transazioni. E immagina di poter fare tutto questo in modo trasparente per l’utente, grazie a servizi di AI “always-on” che lavorano dietro le quinte per garantire la qualità e la consistenza dei dati.

Analizzate e monetizzate i dati con dashboard e insight automatici

Ma il vero valore del data entry non sta solo nell’inserimento dei dati, ma nel trasformarli in informazioni e azioni utili per il business. Dati che, se opportunamente analizzati e visualizzati, possono rivelare trend, pattern e opportunità nascoste e supportare decisioni più informate e data-driven a tutti i livelli dell’organizzazione. Ma spesso il potenziale dei dati rimane inespresso, perché la loro analisi richiede competenze e strumenti specialistici non sempre disponibili ai business user. È qui che l’intelligenza artificiale può diventare il tuo data analyst.

Grazie a funzionalità di augmented analytics e di natural language processing, potrai rendere l’analisi dei dati accessibile a chiunque, anche senza conoscenze tecniche. potrai generare automaticamente report e dashboard interattivi che riassumano i KPI e le metriche più rilevanti per ogni processo o funzione aziendale, evidenziando anomalie e insight in linguaggio naturale. E potrai abilitare l’esplorazione “self-service” dei dati, consentendo agli utenti di fare domande e ottenere risposte immediate attraverso interfacce vocali o chatbot guidate dall’AI.

Automatizzate l’intero workflow di data entry con l’AI

Ma per cogliere appieno i benefici dell’AI nel data entry non basta ottimizzare le singole attività. Occorre ripensare l’intero processo in ottica di automazione end-to-end, integrando intelligenza artificiale e human intelligence in un workflow ibrido e continuo, dalla digitalizzazione dei dati all’azione sui risultati. Una prospettiva che richiede nuovi strumenti, nuove competenze e una nuova cultura data-driven a tutti i livelli dell’organizzazione. È qui che l’AI può diventare il tuo data transformation partner.

Grazie a piattaforme low-code di intelligent process automation, potrai disegnare e implementare facilmente processi di data entry intelligenti che orchestrino attività automatiche e manuali, adattandosi dinamicamente ai requisiti di business. Creare “assistenti digitali” che affiancheranno i tuoi operatori di data entry, suggerendo il prossimo task da svolgere o completando automaticamente i campi sulla base del contesto. Inoltre, potrai introdurre logiche di apprendimento e miglioramento continuo nel workflow, facendo evolvere modelli e regole di AI sulla base dei feedback e dei risultati ottenuti.

AI per Strategia di Marketing

Il marketing può essere definito come l’arte di attrarre, coinvolgere e fidelizzare i clienti. Il processo attraverso cui le aziende creano valore per i loro target, comunicano la loro proposta unica e costruiscono relazioni profittevoli e durature. In un mondo iperconnesso e data driven, la capacità di comprendere, anticipare e soddisfare i bisogni dei clienti in modo rilevante e tempestivo diventa un imperativo per il successo di ogni brand e di ogni business.

Ma con l’esplosione delle touchpoint, delle interazioni e dei dati generati dai clienti, le tradizionali metodologie di marketing rischiano di diventare obsolete e inefficaci. Come identificare e raggiungere i segmenti più profittevoli tra milioni di profili e segnali? Come differenziare messaggi, offerte ed esperienze per ogni singolo cliente? Come misurare e ottimizzare l’impatto delle campagne in tempo reale? E come scalare l’engagement e la loyalty mantenendo l’autenticità e la pertinenza della relazione?

È qui che entra in gioco l’intelligenza artificiale, la tua nuova alleata per portare le strategie di marketing a un nuovo livello di personalizzazione, automazione e performance. 

Con il corso “AI per Strategia di Marketing” di Linkfloyd, vedrai come sfruttare il potere dell’intelligenza artificiale per rivoluzionare il tuo approccio al marketing: dal targeting all’engagement, dall’ottimizzazione alla fidelizzazione.

Identificare e segmentare il pubblico più rilevante con l’AI

Il primo passo di ogni strategia di marketing è definire il target più profittevole e allineato al tuo posizionamento. Ma individuare e classificare i clienti potenziali – tra miliardi di persone e interazioni – può essere come cercare un ago in un pagliaio. È qui che l’intelligenza artificiale diventa il tuo customer insight explorer.

Grazie ad algoritmi di machine learning applicati ai big data, potrai scoprire pattern, affinità e segnali d’acquisto nascosti nei comportamenti dei tuoi clienti attuali e potenziali. Potrai arricchire il profilo di ogni contatto con centinaia di attributi inferiti da fonti online e offline (social media, CRM, ricerche, acquisti…), creando una vista davvero a 360°. E potrai segmentare in modo dinamico e granulare il tuo database in base a caratteristiche, value e propensione, creando cluster sempre più omogenei e targetizzabili.

Personalizzare messaggi ed esperienze per ogni cliente con l’AI

Ma conoscere il cliente è solo il primo passo. Per ingaggiarlo e convertirlo, bisogna parlargli in modo individuale e contestuale, con il giusto messaggio nel giusto momento e canale. Una sfida che richiede di customizzare ogni interazione in base alle preferenze e al journey del singolo, su larga scala. L’intelligenza artificiale è il tuo one-to-one marketer.

Immagina di poter creare e inviare email, SMS, notifiche push o annunci iper-personalizzati per ogni cliente, basati su dati demografici, storia, interests e intento real-time e farlo grazie a modelli di NLG e sistemi di recommandation. Immagina di orchestrare percorsi di engagement e nurturing individuali che si adattano in tempo reale alle reazioni e ai bisogni emergenti dell’utente. E immagina, ancora, di poter abilitare esperienze conversazionali e self-service attraverso chatbot e assistenti virtuali empatici e iper-reattivi.

Ottimizza media e budget in modo predittivo con l’AI

Ma per massimizzare il ROI non basta personalizzare la comunicazione: bisogna anche ottimizzare l’investimento, spendendo il budget nel modo più efficiente ed efficace sui canali e i target più responsive. Un processo decisionale complesso, che richiede di analizzare e confrontare in tempo reale dati multi-touch e multi-fonte. Ma è qui che l’intelligenza artificiale diventa il tuo media optimizer. 

Con soluzioni di attribution modeling alimentate dall’AI, potrai finalmente quantificare il valore incrementale di ogni singola interazione (view, click, apertura mail…) e touchpoint sul percorso di conversione, identificando momenti, messaggi e canali con la maggiore influenza. Grazie ad algoritmi di budget allocation, potrai simulare e ottimizzare la distribuzione della spesa su decine di leve in base a obiettivi predittivi di reach, performance e profittabilità. E grazie a motori di adv automation e di dynamic creative optimization, potrai puntare su campagne iper-targettizzate e auto-ottimizzanti che si adattano in tempo reale all’audience e al contesto.

Guidate le decisioni con dashboard e insight automatici

Ma per prendere decisioni davvero data-informed non basta raccogliere e processare dati: bisogna anche saperli interpretare e tradurre in raccomandazioni chiare e fruibili per tutti gli stakeholder del marketing. Un’attività di sintesi e storytelling che spesso viene demandata a pochi “maghi” degli analytics, creando colli di bottiglia e distanza tra i dati e l’azione. Ma è qui che l’intelligenza artificiale può diventare il tuo decision enabler.

Sfruttando funzionalità di augmented analytics e di data visualization potrai consentire l’accesso e l’esplorazione delle informazioni più rilevanti attraverso interfacce intuitive e conversazionali. Potrai ricevere insight e next-best-action in linguaggio naturale, basate su tecniche di pattern detection e di cause-effect analysis. E potrai integrare l’intelligenza artificiale direttamente nei vostri processi di planning e execution, abilitando cicli virtuosi di test-learn-adapt in cui ogni azione di marketing viene continuamente misurata e ottimizzata sulla base dei risultati.

AI per Analisi della Domanda

L’analisi della domanda è il processo attraverso cui le aziende cercano di comprendere, quantificare e prevedere i bisogni, i desideri e i comportamenti d’acquisto dei clienti attuali e potenziali. È la guida per decisioni strategiche e tattiche di ogni funzione aziendale: dal marketing alla produzione, dalla ricerca e sviluppo alla pianificazione finanziaria. In un mercato competitivo, quindi, la capacità di anticipare e soddisfare la domanda in modo proattivo e personalizzato diventa un fattore critico di successo per ogni impresa.

Ma con l’esplosione dei dati, dei canali e delle interazioni generate dai consumatori, le tradizionali metodologie di ricerca e analisi della domanda rischiano di diventare obsolete e insufficienti. Come processare ed estrarre insights actionable da volumi sempre più grandi di dati strutturati e non strutturati? Come individuare trend, pattern e anomalie in tempo reale, superando i limiti dei modelli statistici lineari? Come passare da una logica reattiva e aggregata ad una proattiva e individuale nel rispondere alla domanda?

Con l’intelligenza artificiale, la tua nuova alleata per portare l’analisi della domanda a un nuovo livello di profondità, accuratezza e tempestività.

Con il corso “AI per l’Analisi della Domanda” di Linkfloyd sfrutterai il potere dell’intelligenza artificiale per rivoluzionare il modo in cui esplorare, misurare e prevedere la domanda: dal data mining al predictive modeling, dalla segmentazione alla simulazione what-if.

Integra e analizza tutti i dati della domanda con l’AI

Il primo passo per un’analisi efficace della domanda è avere una visione completa e integrata di tutti i dati e i segnali che esprimono i bisogni e i comportamenti dei consumatori. Dati che oggi sono sempre più numerosi, eterogenei e dinamici, e spesso racchiusi in legacy systems. Per questo l’intelligenza artificiale può diventare il tuo data integration specialist.

Grazie a tecnologie di machine learning – come reti neurali e deep learning – è possibile collegare e normalizzare in modo automatico dati strutturati e non strutturati provenienti da fonti diverse: transazionali, comportamentali, esperienziali, testuali, visive, sensoriali. Potrai estrarre features rilevanti dal rumore di fondo, identificare relazioni nascoste e arricchire ogni record con attributi e punteggi derivati. E avere una single customer view sempre aggiornata, affidabile e actionable, su cui basare le successive analisi.

Segmenta il mercato in modo dinamico e granulare con l’AI

Una volta raccolti e preparati i dati, il passo successivo è segmentare la domanda per identificare gruppi omogenei di clienti con caratteristiche, esigenze e value simili, a cui indirizzare azioni mirate. Un’attività che in passato si basava su poche variabili socio-demo e comportamentali statiche, con il rischio di generalizzare e appiattire la varietà del mercato. L’intelligenza artificiale può diventare il tuo microsegmentation agent.

Immagina di poter individuare in tempo reale i micro-segmenti più rilevanti e reattivi, sulla base non più di ipotesi a priori, ma dei pattern che emergono dai dati stessi, grazie ad algoritmi di unsupervised e supervised learning come k-means o random forest. Immagin di poter descrivere ogni micro-segmento in modo multidimensionale, incrociando variabili transazionali, comportamentali, psicografiche, attitudinali e di contesto. E di poter suddividere ogni cliente al micro-segmento più probabile, in modo adattivo nel tempo al cambiare di preferenze e situazioni.

Prevedere i trend della domanda in modo predittivo con l’AI

Per soddisfare la domanda non basta fotografarla nel presente: bisogna anche saperla anticipare nel futuro, sia a livello aggregato che individuale. Esigenza che diventa sempre più pressante man mano che i cicli di vita dei prodotti si accorciano e i trend evolvono. Ma seguire il ritmo del cambiamento e incorporarlo in modelli affidabili è un’impresa sempre più ardua per le tradizionali tecniche statistiche ed econometriche di forecasting. Queste, infatti, si basano ancora su ipotesi di linearità e stazionarietà dei fenomeni. L’intelligenza artificiale può diventare il tuo demand prediction guru.

Con modelli di machine learning time series e di deep learning sequence-to-sequence, potrai conquistare le complesse dinamiche non lineari della domanda, tenendo conto di fattori multipli come: trend, stagionalità, eventi, azioni di marketing e variabili esogene. Ottenere previsioni accurate sia nel breve che nel medio-lungo termine, dall’orizzonte operativo (giorni, settimane) a quello tattico (mesi, trimestri) e strategico (anni). E generare what-if scenarios per simulare l’impatto sulla domanda futura di diverse ipotesi e decisioni, valutandone rischi e opportunità.

Personalizza l’offerta per ogni cliente con l’AI

Ma prevedere la domanda non basta: per massimizzare il valore di ogni cliente e la sua soddisfazione bisogna anche saperla soddisfare in modo rilevante e personalizzato, con la giusta offerta nel giusto momento e canale. Una sfida che richiede di conoscere in profondità preferenze, intenzioni e contesto individuale, così da agire in tempo reale. Ecco che l’intelligenza artificiale può diventare il tuo one-to-one marketer.

Grazie a recommendation engines e sistemi di real-time decisioning basati su reti neurali e reinforcement learning, potrai orchestrare interazioni iper-personalizzate con ogni singolo cliente o prospect, in ogni touchpoint del suo journey. Predire in anticipo i suoi probabili bisogni, e proporre in automatico i prodotti, i contenuti o le offerte che massimizzano valore e conversion, sulla base della sua storia, ma anche di segnali real-time di interesse e contesto. E potrai adattare la relazione in modo continuativo sulla base delle sue reazioni e feedback, in un circolo virtuoso di test-and-learn potenziato dall’AI.

AI per Targeting e Profilazione

Il targeting e la profilazione rappresentano un passaggio fondamentale di ogni strategia di marketing data-driven. Sono processi con cui le aziende segmentano il mercato, identificano i clienti più profittevoli e ne comprendono i bisogni, le preferenze e i comportamenti distintivi. Sono la bussola che orienta le decisioni di posizionamento, di sviluppo prodotto, di pricing e di comunicazione. In un contesto sempre più frammentato, dinamico e competitivo, la capacità di conoscere in profondità i propri target, di anticipare le esigenze e di personalizzare l’esperienza diventa un imperativo per la rilevanza e la differenziazione di ogni brand.

Ma con l’esplosione del volume, della varietà e della velocità dei dati generati dai consumatori, i tradizionali approcci di segmentazione e profilazione rischiano di diventare obsoleti e inefficaci. Come identificare micro-segmenti davvero omogenei e actionable nel mare magnum dei big data? Come tenere il passo del cambiamento nei gusti e negli stili di vita dei clienti? Come passare dalla personalizzazione di massa a quella one-to-one?

Facile? Con l’intelligenza artificiale. La tua alleata per portare il targeting e la profilazione a un nuovo livello di dinamismo e automazione.

Con il corso “AI per Targeting e Profilazione” di Linkfloyd, scoprirai come sfruttare il potere dell’intelligenza artificiale per rivoluzionare il modo in cui segmentare il mercato, analizzare i clienti e ne stimolare i comportamenti: dal machine learning al deep learning, dal pattern recognition al text mining.

Aggrega e arricchisci i dati sui clienti con l’AI

Il primo passo per un targeting e una profilazione efficaci è avere una visione completa, integrata e aggiornata di tutti i dati che descrivono i clienti e le loro interazioni con l’azienda. Dati che oggi sono sempre più abbondanti, ma anche dispersi in silos dipartimentali e sorgenti eterogenee. L’intelligenza artificiale può diventare il tuo data integration specialist.

Grazie a tecniche di entity resolution e di feature engineering – basate su algoritmi di machine learning – potrai finalmente unificare e arricchire in modo automatico i profili dei clienti attingendo a fonti interne ed esterne: dati anagrafici, transazionali, di navigazione web, social media e loyalty card, dall’IoT ai dati di terze parti. Potrai individuare relazioni nascoste, dedurre attributi mancanti e creare una customer golden record completa, affidabile e sempre aggiornata, su cui basare le successive attività di analisi e attivazione.

Scopri micro-segmenti di valore con il machine learning

Una volta costruita una vista totale dei clienti, il passo successivo è individuare al loro interno cluster omogenei – per valore attuale e potenziale, bisogni, comportamenti e affinità – a cui indirizzare azioni mirate. Un compito che richiede di andare oltre le tradizionali variabili socio-demo e le euristiche soggettive, ed esplorare pattern complessi e regole nascoste nei dati. È qui che il machine learning può diventare il vostro microsegmentation agent.

Immagina di poter scoprire in modo automatico e bottom-up i segmenti naturali che emergono dai dati, sulla base di decine di attributi e segnali deboli, grazie ad algoritmi di unsupervised learning come k-means o DBScan. Immagina di poter descrivere ogni micro-segmento secondo molteplici dimensioni rilevanti per il business, incrociando variabili descrittive, comportamentali, attitudinali e di valore. E di poter assegnare ogni cliente al suo best fitting segment in tempo reale, grazie a modelli di classificazione come alberi decisionali o reti bayesiane.

Prevedere i comportamenti futuri dei clienti con il deep learning

Ma per attivare i segmenti in modo efficace non basta descriverli nel presente: bisogna anche prevedere i comportamenti e il lifetime value nel tempo. Un’esigenza sempre più pressante in mercati in cui i bisogni e le preferenze evolvono rapidamente, e la fedeltà non è più scontata. Ma seguirne il ritmo e incorporarlo in modelli previsionali è una sfida crescente per gli approcci statistici tradizionali, che faticano a gestire un alto numero di variabili dinamiche e interdipendenti. Il deep learning può diventare il vostro customer behavior oracle.

Tramite architetture neurali – come le reti ricorrenti (RNN) e le reti convolutional (CNN) –  potrai modellare le complesse sequenze temporali dei comportamenti di acquisto, di utilizzo e di engagement dei clienti. Individuando i fattori scatenanti, i momenti di verità e le probabilità di abbandono. Così, potrai sviluppare modelli di propensione che vi dicano in anticipo su quali prodotti, servizi, contenuti o offerte customizzate puntare per ogni cliente. E simulare l’effetto di diverse azioni di marketing sul customer lifetime value, allocando di conseguenza budget e priorità.

Personalizza le esperienze con i recommender systems

Per massimizzare ricavi e fidelizzazione non basta prevedere la domanda futura: bisogna anche saperla soddisfare al meglio on the spot, al momento della verità in cui il cliente interagisce con il brand. Sovraccaricarlo di offerte irrilevanti è controproducente, ma aspettare che sia lui a manifestare un bisogno è troppo tardi. La chiave è raccomandare in modo proattivo, ma non invasivo le opzioni più in linea con le sue preferenze implicite, passate e presenti. In questo modo i recommender systems diventano il vostro personalization engine.

Grazie a tecniche di collaborative filtering che mettono in relazione i feedback di clienti simili, o di content filtering che matchano item e user profile, potrai finalmente offrire a ogni cliente, in ogni touchpoint, suggerimenti iper-rilevanti. Integrare widget “chi ha comprato questo ha comprato anche” nel tuo e-commerce, feed “ti potrebbe interessare anche” nelle tue app, o call-to-action “scopri altre offerte per te” nelle tue mail e landing page. E potrai farlo in modo automatico e in real-time, in base alle specifiche interazioni e al contesto del cliente.

AI per Offerta e Pricing

L’offerta e il pricing sono il cuore della strategia di monetizzazione di ogni azienda. Rappresentano le leve attraverso cui si cattura il valore creato per i clienti, si comunica il positioning, si influenzano le percezioni di qualità e si stimola la domanda. Il punto di incontro tra i costi sostenuti – per produrre e servire – e i ricavi ottenuti dalla propensione a pagare del mercato. In un contesto sempre più trasparente, dinamico e competitivo, la capacità di definire il giusto mix di prodotto/servizio e il giusto prezzo per ogni segmento diventa un imperativo per difendere i margini e conquistare quote di mercato.

Ma con l’aumento della complessità dell’offerta, della variabilità dei costi, della velocità del cambiamento e della pressione sui prezzi, i tradizionali approcci di portfolio management e di pricing rischiano di diventare troppo rigidi e approssimativi. Come gestire cataloghi di centinaia o migliaia di item in continua evoluzione? Come tenere conto di molteplici attributi e vincoli nel definire i bundle e i prezzi? Come reagire in tempo reale alle mosse dei concorrenti e alle fluttuazioni della domanda?

Affidarsi all’intelligenza artificiale può essere una buona idea. Sarà la tua nuova alleata per portare l’offerta e il pricing a un nuovo livello di ottimizzazione, flessibilità e tempestività.

Con il corso “AI per Offerta e Pricing” di Linkfloyd, scoprirai come sfruttare il potere dell’intelligenza artificiale per rivoluzionare il modo in cui disegnare, prezzare e promuovere il tuo portafoglio prodotti: dal design al lancio fino alla segmentazione e alla negoziazione.

Analizza costi e mercato in profondità con il machine learning

Il primo passo per un’offerta e un pricing efficaci è una conoscenza accurata e completa dei fattori interni ed esterni che ne determinano la struttura e la dinamica: i costi, la concorrenza e la domanda. Fattori che oggi sono sempre più variabili, interdipendenti e difficili da misurare con i tradizionali strumenti di analisi e di benchmark. È qui che il machine learning può diventare il vostro market intelligence booster.

Grazie ad algoritmi di clustering e di time series analysis, potrai segmentare in modo granulare e dinamico il mercato, identificando micro-trend, correlazioni nascoste e anomalie nei comportamenti di acquisto e di consumo. In questo modo potrai scomporre i costi in modo dettagliato, collocandoli correttamente ai diversi prodotti/servizi e individuando aree di inefficienza o di sovra/sotto-assorbimento. Inoltre, potrai monitorare i prezzi dei concorrenti a livello di singola referenza, canale e area geografica, simulando l’effetto di cambiamenti del contesto competitivo sul vostro posizionamento.

Simula bundle e prezzi what-if con l’optimization

Una volta analizzati vincoli e opportunità, il passo successivo sarà quello di definire l’offerta ottimale in termini di caratteristiche e di prezzi. Una sfida che richiede di bilanciare molteplici obiettivi spesso in contraddizione tra loro, come volume, ricavo e margine. In più, devi rispettare vincoli complessi come capacità produttiva, livelli di servizio o elasticità della domanda. Un compito che può diventare ingestibile con i tradizionali fogli di calcolo e modelli what-if, specie per portfoli ampi e differenziati. Ecco che l’optimization diventa il vostro offering architect.  

Immagina di poter generare in pochi click decine o centinaia di combinazioni alternative di bundle di prodotto e di prezzo, valutando il fit con i bisogni dei diversi segmenti e l’impatto sulle metriche di performance. Immagina di poter definire regole e trade-off per filtrare le opzioni non fattibili o non desiderabili, per arrivare a un set di configurazioni vicine all’ottimo. E immagina di poter fare tutto questo in modo dinamico e interattivo, aggiustando al volo ipotesi e parametri sulla base di feedback e risultati real-time.

Personalizza offerte e sconti in real-time con il reinforcement learning   

In un sistema multicanale e customer-centrico, non basta più definire offerte e listini one-size-fits-all: bisogna saperli adattare e personalizzare per cogliere le specificità di ogni touchpoint, momento, e micro-segmento. Una prospettiva che richiede di incorporare in tempo reale – nelle decisioni di prezzo – una moltitudine di segnali e di interazioni, oltre a trovare per tentativi la next best action. È qui che il reinforcement learning diventa il vostro pricing robot.

Grazie ad addetti intelligenti che apprendono autonomamente dalla storia delle transazioni, dal contesto e dalle reazioni dei clienti, potrai ottimizzare offerte e sconti su base individuale e istantanea. Potrai variare i prezzi a livello di singola sessione di navigazione, carrello, richiesta di preventivo o visita del venditore, massimizzando la propensione a comprare. Potrai automatizzare larga parte del processo di vendita e negoziazione, definendo le leve e i parametri entro cui il sistema può muoversi in autonomia per chiudere l’affare. E, infine, potrai far sì che l’algoritmo migliori nel tempo, imparando da ogni scelta “sbagliata” e affinando le euristiche.

Monitora il valore e reagite con le anomaly detection

Per massimizzare realmente l’efficacia dell’offerta e del pricing bisogna assicurarsi che le strategie definite si traducano in risultati sul campo. Occorre saper cogliere e interpretare in anticipo i segnali deboli di scostamento per aggiustare il tiro. Un’attività di diagnosi continua che può essere facile da dire, ma impossibile da fare manualmente con metodi tradizionali, specie su larga scala. Ma è qui che l’anomaly detection può diventare la vostra pricing governance.

Grazie a sofisticati algoritmi di rilevamento delle deviazioni rispetto a pattern attesi, potrai intercettare in tempo reale fenomeni inusuali e improvvisi come brusche variazioni nei volumi di vendita, nei mix di prodotto, nei flussi di cassa o nei resi. Potrai andare oltre le semplici soglie statistiche e cogliere deviazioni da modelli complessi e multivariati, facendo leva sul machine learning. E passare dal monitoraggio retroattivo alla previsione proattiva dei rischi e delle opportunità, simulando molteplici what-if e definendo in anticipo azioni di contingency.  

Forma la tua azienda sul futuro
a partire da 94 chf a persona!

Vedi testi e tabella su Google Sheet

Costruisci con noi un programma di formazione continua sull’applicazione dell’AI nella tua attività, selezionando più di un corso o richiedendoci un approccio customizzato.

 

Approfitta di uno sconto progressivo in base al numero di corsi che sceglierai:

Risparmia fino al -44% in più
abbinando l'Early Bird ai nostri Pacchetti!

2 Corsi (-10%)

  • Sconto ulteriore sulla Formazione

3 Corsi (-12,5%)

  • Sconto ulteriore sulla Formazione
  • Crediti dei tool professionali che usiamo in azienda

4 Corsi (-15%)

  • Sconto ulteriore sulla Formazione
  • Corso NavAI OMAGGIO

5 Corsi (-20%)

  • Sconto ulteriore sulla Formazione
    (1 corso su 5 è GRATIS!)
  • Corso NavAI OMAGGIO

Formazione e Consulenza
TOTAL CUSTOM

Oltre ai corsi portati ad esempio, personalizzati dopo un’analisi dei vostri dati professionali, offriamo anche percorsi su argomenti e questioni di vostra scelta, su problemi e contesti applicativi mirati. 

 

La formula Formazione e Consulenza TOTAL CUSTOM prevede:

 

  • Studio strategico preliminare sui bisogni professionali, sulle sfide, sui concorrenti, sul mercato e sugli ambiti di applicazione dell’AI e/o del marketing che ci hai richiesto;
  • Definizione di un programma e di contenuti formativi
    su misura;
  • Costruzione di laboratori hands-on, raccolta ed elaborazione di use case reali forniti dal cliente;
  • Coaching post-aula per guidare l’implementazione dell’AI in azienda;
  • Eventuale Sviluppo Informatico di soluzioni AI personalizzate end-to-end.

    Siamo inoltre disponibili per consulenza diretta (come fossimo i tuoi AI Manager) finalizzata a portare l’intelligenza artificiale generativa nel cuore dei tuoi processi di business in modo concreto e risultato-centrico.

Contattaci per saperne di più: è GRATIS!

Compila il form, scrivici o chiamaci per riservare senza impegno un primo incontro gratuito, in cui i nostri consulenti saranno felici di:

  • Ascoltare le tue esigenze e le tue aspettative
  • Illustrarti come l’AI può soddisfarle
  • Raccontarti i nostri programmi e le modalità didattiche nel dettaglio
  • Definire un’offerta formativa personalizzata e un piano di pagamento

Ti accompagneremo nella scelta della formula migliore per avviare o accelerare il tuo rapporto con l’Intelligenza Artificiale. Con Linkfloyd, il tuo futuro digitale è a portata di mano: comincia subito a trasformarlo in un vantaggio competitivo.